Domenica 22 ottobre, ci sarà la 1° Marcia Camerte, gara podistica di 10 km, aperta a tutti.Una giornata a tutto sport organizzata da Cus, Università di Camerino e Comune con la collaborazione di tante altre associazioni  Prevista sia la gara competitiva Campionato regionale Master, valida per il trittico “Ducato da Varanoche la gara e passeggiata non competitiva di 3 km .

Partenza della gara ore 9.30 presso lo stadio Livio Luzi, Impianti Sportivi Universitari.

“ La Marcia- spiega il presidente del Cus Camerino Stefano Belardinelli- conclude tra l’altro il ciclo delle tre competizioni “ Ducato da Varano”.  Premieremo dunque i migliori tre classificati del trittico che comprende la Stra-Cassero di Castelraimondo e la 4 ponti di Fiuminata. Il percorso è bellissimo e in aperta campagnacon partenza e arrivo agli impianti sportivi. In questi giorni il verde circostante regala immagini meravigliose e si salirà da Le Calvie in direzione di Raggiano, ridiscendendo poi verso Palente e Piampalente per far ritorno agli impianti sportivi. Il percorso è agevole e per la gran parte pianeggiante. La partenza dal campo di atletica – aggiunge Belardinelli- trovo che sia particolarmente colorata e suggestiva in termini di impatto visivo  e si tratta di una gara a cui teniamo molto. L’atletica e in particolare la corsa, oltre ad essere sport molto praticato da giovani e persone mature,  sta offrendo molti bei risultati a livello agonistico sia federale che nazionale, sia europeo che universitario e mondiale”

Altro evento di rilievo il torneo regionale ufficiale di tennis tavolo che si svolgerà sempre domenica 22 ottobre, presso gli impianti sportivi universitari in loc. Le Calvie. “ Una domenica di sport  per testimoniare la forza di reagire e di mettercela tutta. A coronare la dinamica giornata  - conclude Belardinelli-  sarà il ComiCam manifestazione comics, cosplay e videogames, che si terrà sempre presso gli impianti sportivi”

Dichiarato ufficialmente aperto a Camerino l’anno accademico scolastico e universitario sportivo.

Sport, formazione, giovani, E’ questo che vogliamo per il nostro territorio”. Così il presidente del Cus Stefano Belardinelli alla cerimonia di inaugurazione che ha avuto luogo presso il palazzetto “Orsini” in località Le Calvie, che è stata anche l'occasione per premiare i gli atleti del Cus Camerino che hanno vinto una medaglia ai Campionati Italiani Universitari 2017 a Catania, Spalti pieni di giovani e, accanto alle autorità civili, militari e dello sport regionale e nazionale, presenti anche numerosi atleti universitari che hanno onorato i colori del CUS Camerino sia nel passato che nel presente a livello nazionale ed internazionale. Tra questi la judoka Valeria Ferrari medaglia d’oro delle Fiamme Gialle alle Universiadi di Taipei e Ahmed Abdelwahed ,argento europeo nei 3000 siepi.

FB IMG 1507833896626

 La mattinata si era aperta presso gli impianti sportivi con le attività rivolte agli alunni dell’Istituto comprensivo “Betti”, curate dagli studenti del Liceo Sportivo C. Varano. Solo all’incirca un anno fa, quella ed altre strutture sportive della zona, avevano messo da parte lo sport per accogliere  la popolazione sfollata della città.    Sono emozionato- ha esordito Belardinelli- perché il Cus Camerino ha un’antica e grande storia. I successi del passato sono un bellissimo ricordo tuttavia non possiamo nascondere che questi lunghi mesi ci hanno messo a dura prova; abbiamo conosciuto  momenti di paura e insicurezza che hanno spesso lasciato il posto alla grande solidarietà dei giovani e a storie d’inaspettata amicizia. Forse- ha aggiunto- la forza fisica che lo sport è capace di dare, unita ai valori che esso rappresenta, sono stati la benzina necessaria per reagire subito, per accogliere chi aveva bisogno e organizzare attività per i tanti giovani del territorio che in quel periodo non avevano più scuole, luoghi di aggregazione, oratori o sedi di associazioni. Quello che ci auguriamo ora, è che il Centro Universitario sportivo ritorni alla normalità, che da questi luoghi si torni a fare sport, a vincere e a perdere,  a educare i giovani ai valori dello sport,  dell’amicizia, del fare squadra e di un corretto stile di vita, e, il Cus Camerino deve anche tornare ad organizzare grandi eventi,  Iniziamo dagli europei di tennis tavolo nel 2019 e credo anche che, insieme agli altri comuni, si debba  tornare a pensare in grande, a far vedere quanto di positivo lo sport rappresenta,  ripensare a campionati di alto livello o manifestazioni mondiali di qualche singolo sport per riabituare la gente a frequentare questo territorio, laddove sappiamo che possiamo essere competitivi”.

Sport come fattore di crescita dell’intera comunità anche nelle parole del rettore di Unicam Corradini: “ Lo sport per l’università di Camerino, è una grande strategia di crescita congiunta: quando si fa sport si imparano le regole; quando si fa sport, si impara a giocare la partita della scuola e della vita;  si impara che si vince e si perde e questo fa parte del gioco della vita. Continuiamo a fare sport e ad approcciare lo sport come strategia di crescita civile e sociale, continuiamo a fare sport per il futuro. Siamo nel luogo dello sport ma anche nel luogo dove qualche mese fa hanno alloggiato centinaia di persone che non avevano più nulla, e questo ci dice che è il gioco della vita: in certi momenti ci divertiamo, in certi momenti stiamo insieme, nelle vincite e nelle perdite. Anche quello è sport e queste strutture sono momenti di vita”

FB IMG 1507816878595

“ Un evento che sottolinea la ripartenza di questa terra dove sin dal primo momento il massimo impegno e il grande investimento è stato rivolto ai giovani - ha detto il sindaco Pasqui- e l’apertura di oggi  non vale soltanto a sottolineare l’impegno infaticabile del Cus e i grandi risultati raggiunti, ma anche quello spirito rivolto ai valori significativi che  servono a guardare al futuro  con ottimismo”.

A seguire gli interventi delle altre autorità: l’assessore regionale Angelo Sciapichetti, i dirigenti scolastici Francesco Rosati e Maurizio Cavallaro, il presidente del Coni regionale Fabio Luna, il capo Gabinetto della Regione Marche e membro giunta nazionale Coni Fabio Sturani. Tra i presenti anche i rappresentanti delle federazioni sportive affiliate al Cus quali il presidente regionale Fidal Giuseppe Scorzoso , il presidente regionale Fip David Paolini,  rappresentanti regionali e provinciali del Coni e del Cus.

“ Una giornata come questa è la vittoria dello sport - ha detto la campionessa Valeria Ferrari, già medaglia d’oro ai campionati universitari di Catania con la maglia del Cus Camerino - non è solo la mia celebrazione ma quella di tutti perché, quando lo sport avvicina lo studio e l’università, è una vittoria di tutti.  Le Universiadi di Taipei  hanno rappresentato per me una bellissima esperienza, conclusasi bene con una inaspettata medaglia d’oro al collo.

Valeria Ferrari

 

Oggi è una bella emozione essere qua e vestire i colori del Cus Camerino anche in segno di riconoscenza ad un ateneo che ci è stata vicino e ci ha sempre trattati con riguardo: E’ dunque un onore riconoscerlo e portare una soddisfazione in più a Camerino. Lo sport è un grande scuola: è un modo per avvicinare e insegnare degli obiettivi e delle motivazioni. Questa città vive una situazione difficile ed essere qui, è un modo per essere vicini ai giovani, aiutarli per come possiamo e dare tutto il nostro sostegno".  

casetta

Poco dopo nella zona universitaria di via Madonna delle Carceri è stata inaugurata la casetta di legno donata dalla comunità ATV di Verona, e che fungerà da sede e piccola foresteria del Cus Camerino. All’interno si trovano due camere da letto, cucina e bagno e una confortevole area living. Le opere necessarie per permetterne l’installazione sono state realizzate dall’impresa  Conedil di Castelraimondo. dell’architetto Fabrizio Boldrini. La ditta camerte Spazio Casa ha curato il settore dell’arredamento.

IMG 20171012 122744637

“ Nei momenti subito successivi al sisma, anche per l’amicizia che da tempo mi lega a Belardinelli, sono venuto a conoscenza delle problematiche e delle difficoltà della città,- ha dichiarato Massimo Bettarello presidente di ATV Azienda Trasporti Verona-.  Come prima cosa abbiamo voluto esprimere vicinanza donando una roulotte e, nel contempo, cancellata la nostra tradizionale serata aziendale e aggiungendo una quota- parte di denaro dalle nostre casse, abbiamo pensato di donare una costruzione in legno che potesse sopperire alle necessità più impellenti. Sappiamo bene che Camerino necessita di interventi ben più corposi di questo ma ci auguriamo  possa essere un segnale che faccia capire ai cittadini che, da qualche altra parte d’Italia, c’è qualcuno che pensa a loro”.

Carla Campetella   

IMG 20171012 141257

judo

IMG 20171012 130307893

Il Centro Universitario di Camerino, l’Università degli Studi di Camerino e il Comune di Camerino organizzano, giovedì 12 ottobre alle ore 10.30, la cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico e scolastico sportivo, agli impianti sportivi in Loc. Le Calvie di Camerino

Sarà una giornata ricca di appuntamenti: dalle ore 9 le classi del liceo sportivo “C. Varano” cureranno le attività sportive per gli alunni dell’Istituto Comprensivo “U. Betti”, prima dell’inizio della cerimonia di inaugurazione, alla quale la cittadinanza tutta è invitata a partecipare. Alle ore 12,30 è in programma l’inaugurazione della nuova casetta di legno donata dalla comunità ATV di Verona, sede e piccola foresteria del Cus Camerino in zona universitaria, in via Madonna delle Carceri, mentre nel pomeriggio, alle 17.30, gli atleti che hanno partecipato ai Campionati Nazionali Universitari di Catania 2017 si alleneranno con le sezioni del CUS Camerino.
Durante la cerimonia di inaugurazione, oltre ai momenti istituzionali, ci sarà spazio anche per l’approfondimento di alcune discipline sportive; parteciperanno inoltre i talentuosi atleti universitari che hanno onorato i colori del CUS Camerino sia nel passato che nel presente a livello nazionale ed internazionale. Tra gli altri, saranno presenti Valentina Vezzali, Valeria Ferrari, Ahmed Abdelwahed.

Giornata mondiale del tennistavolo. Camerino c'è. Ping Pong Party è il titolo della manifestazione che avrà luogo nella geo-struttura del Camerino City Park questo giovedì 6 aprile a partire dalle ore 22.00. L’appuntamento è organizzato da A.S.D. Europe, Centro Universitario Sportivo, comune di Camerino, Unicam, Associazione IoNonCrollo, in collaborazione con Asterix pub food. “ La Federazione Internazionale del Tennis tavolo- spiega il presidente del CUS Camerino Stefano Belardinelli- ormai da tre anni promuove una Giornata Mondiale per tutti; uno sport, quello del tennis tavolo che tra l’altro sta prendendo molto piede anche nel settore dei paralimpici. Nonostante la complessa situazione che questo territorio sta vivendo a causa del sisma, in qualche modo volevamo dare il nostro forte segnale di presenza anche in questo settore e, in particolare, in uno sport che ha visto Camerino avere, non solo una tradizione, ma anche dei risultati eccellenti. In passato infatti abbiamo avuto la serie A, titoli nazionali e piazzamenti di assoluto rilievo e allora- continua Belardinelli- questo giovedì sera, grazie alla collaborazione del comune di Camerino che ha subito messo a disposizione la geo-struttura del City Park, in una festa molto informale e divertente, arricchita da musica, vorremo ricordare la presenza di questa attività sportiva, facile da praticare da tutte le fasce di età, coinvolgendo anche gli studenti universitari, l’associazione IoNonCrollo e i giovani di Camerino e del territorio circostante”.

Concentrazione e scatto e tanti incredibili benefici sono abbinati ad un semplice match a ping pong che viene paragonato ad una partita a scacchi correndo i 100 metri. Lo stesso presidente del Cus Belardinelli è un eccellente giocatore di tennis tavolo : “ Ancora pratico spesso questo sport che è facilmente consigliabile perché non ha particolari controindicazioni, consente di muoversi e, se fatto a livello agonistico, diventa anche uno sport aerobico, di concentrazione, di tattica e di psicologia. Come il tennis infatti va studiato anche l’avversario, si attenzionano i riflessi; tra l’altro- conclude- un recente studio di una università americana, consiglia il tennis tavolo come forma di prevenzione alle malattie degenerative come il Morbo di Parkinson, perché attiva una serie di funzioni non solo muscolari ma anche cerebrali”.

C.C.

ping pong

 

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.632.365 / Fax 0737.616.301

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo