Notizie sportive nelle Marche
Venerdì, 26 Febbraio 2016 16:28

Enduro: tris d'assi per il team Lastra

Inizio di stagione col botto per il Team Lastra del patròn Fabio Paciaroni. Il club delle due ruote a motore di San Severino ha, infatti, centrato con i tre fratelli Moriconi una serie di risultati lusinghieri alla prova d’apertura del Campionato regionale Fmi di Fast Enduro di Arcevia. Nella classifica assoluta Andrea, il fratello di… mezzo, classe ’90, ha chiuso al terzo posto nell’assoluta di giornata vinta dall’intramontabile Roberto Bazzurri del Team Ragni (49 stagioni e non sentirle!) davanti a 98 concorrenti. Per il più giovane Francesco, nato nel 1993, uno stimolante 5° posto, mentre Luca, classe ’84, non ha tradito le attese, chiudendo in 7^ piazza. Francesco, al termine delle 5 prove speciali del tracciato, ha anche vinto la Categoria Junior. Non è stato da meno Andrea, che si è imposto nel lotto dei Senior, sopravanzando di una posizione Luca, l’unico dei tre che difendeva i colori del Team Lastra anche lo scorso anno e che, quindi, rappresenta l’anello di congiunzione tra la passata e la nuova stagione. Quest’ultima si annuncia decisamente interessante. Ne è riprova il fatto che Andrea Moriconi, galvanizzato dal successo inaugurale nel Campionato regionale, si accinge a sfidare i più forti enduristi italiani nel campionato tricolore di domenica prossima a Chieve di Verona.

Pubblicato in Sport

E' partita la complessa macchina organizzativa della Tirreno-Adriatico. La corsa dei due mari tornerà nell'entroterra maceratese il 13 e il 14 marzo, con quelle che sono state definite le due tappe decisive della gara. Castelraimondo, che è stata città di tappa nel 2011 e nel 2015, quest'anno ospiterà invece la partenza della sesta tappa, lunedì 14. Sarà la tappa della velocità, decisiva sulla classifica finale, che si concluderà dopo 210 km in Abruzzo, a Cepagatti. Dopo la partenza raggiungerà San Severino Marche, Passo di Treia, Pollenza, Sforzacosta, Trodica di Morrovalle, Civitanova e Porto Sant'Elpidio per sfociare nel fermano a Porto San Giorgio e proseguire fino al traguardo. Terreno di caccia per velocisti, dunque, in un'edizione della Tirreno-Adriatico che sposa tradizione e rinnovamento e presenta un “percorso completo”, ormai un must di questi ultimi anni.

La 51esima edizione della Corsa dei Due Mari ricalcherà il percorso proposto negli ultimi anni con la cronosquadre di apertura al Lido di Camaiore, due tappe per velocisti, due per finisseur, un arrivo in salita e la crono individuale finale, a San Benedetto. Per celebrare l'edizione, che simboleggia un nuovo inizio della corsa, è stato disegnato un nuovo logo, con tre elementi principali: la ruota della bici, il ciclista e il Tridente, simbolo del trofeo dei Due Mari.

“Manca appena un mese al ritorno della Tirreno-Adriatico – ha affermato il sindaco Renzo Marinelli – siamo al lavoro, assieme all'Unione Montana, al comune di Matelica ed ai comuni limitrofi per rendere ottimale l'intero percorso di gara. Non abbiamo più dubbi sull'accoglienza e la cordialità che il nostro territorio sa offrire e la positività con la quale accoglie le iniziative. La corsa dei due mari, oltre ad essere una importante competizione, è una vetrina mondiale. Al seguito ci sono oltre cento giornalisti, ed è seguita da 160 televisioni in tutto il pianeta, con diversi milioni di telespettatori. Ma oltre che con l'impegno degli enti, realizzarla non sarebbe possibile senza il contributo delle aziende del territorio, che si dimostrano attente alle manifestazioni come questa e collaborano in maniera significativa alla sua riuscita.”

Se è tappa per velocisti quella che parte da Castelraimondo, è quest'anno “tappa regina” quella che domenica 13 arriva in cima al Monte San Vicino, fatta di salite impegnative che andranno a vantaggio degli scalatori, con un finale in salita di 13 km e un falsopiano nel tratto conclusivo. Prenderà il via da Foligno per sfociare nel territorio marchigiano a Ponte Chiusita di Visso e concludersi, dopo 178 km, sul Monte San Vicino. Una tappa dura, per gli scalatori, che può andare a definire la classifica finale. Passerà a Visso, Castelsantangelo sul Nera, Frontignano (1210 mt) per poi scendere ad Ussita e risalire alle Arette (1113 mt), transitare davanti al Santuario di Macereto e raggiungere Cupi di Visso, Pievebovigliana, Pontelatrave, Muccia, Serravalle di Chienti e Montelago (1017 mt) e riscendere da Sefro a Pioraco, Castel Santa Maria, Matelica e raggiungere il monte San Vicino. La tappa regina dell'edizione 2015 era stata proprio quella che dal Terminillo si era conclusa a Castelraimondo.

Eleonora Conforti

Pubblicato in Sport
Venerdì, 19 Febbraio 2016 16:36

Campionati di società: Tolentino avanza!

Due bellissime vittorie per le squadre di Tolentino in prima (cat. A) e seconda (cat. B) categoria dei campionati per società. Mercoledì 10 febbraio sui campi della Bocciofila Pollentina la squadra di cat. B della Bocciofila Tolentino A.S.D. ha superato i padroni di casa per 1 – 3, con un ottimo Massimiliano Petrocchi sia nel singolo che nella coppia con Novello Pettinari. Il terzo punto è stato colto dalla terna formata da Jacopo Bonfigli, Simone Rossetti e Novello Pettinari. Sabato 13 febbraio è stata la volta dei fratelli maggiori (cat. A)che hanno superato in casa la squadra della Montefanese. Prestazione superba di Giorgio Cesoroni che, prima nei due set di individuale (8:0, 8:1) e poi in coppia con Gianfranco Sarnari, ha conquistato i due punti necessari per il rotondo 2 – 0 inflitto agli ospiti.

Nell'altro girone della cat.A conducono la classifica a punteggio pieno Castelraimondo e Villa Potenza.

Lunedì 15 febbraio abbiamo assistito all'incontro di cat.C Tolentino – Castelraimondo, finito sul 1 – 1. Ottimo inizio del Tolentino con uno spettacolare Renato Francesconi, che, dopo aver dominato e vinto il primo set, chiude il secondo sull'8:0, con due bei “fermi” che gli valgono 4 punti. La formazione di terna però, dopo aver avuto la possibilità di fare partita, non riesce a pareggiare perdendo anche il secondo set. Nel secondo tempo parte molto bene il Castelraimondo che vince il primo set con entrambe le coppie. Alla squadra di casa non rimane che sperare di raggiungere il pareggio, che arriva finalmente dopo una partita rocambolesca, ma che alla fine va anche un po' stretto per tutte le occasioni sprecate.

Ecco i risultati completi. Per la I° categoria – cat. A. Girone “A”:Corridonia - Sambucheto1 – 1,Tolentino - Montefanese 2 – 0; Girone “B”: Adriatica - H.R.Villa Potenza 0 - 1 , Sangiustese - Castelraimondo 1 – 2.

Per la II° categoria – cat.B. Girone “F”: Camporota - Adriatica 1 – 0, Montesanto - Morrovalle 1 – 1; Girone “g”: Maceratese - Xxiv Maggio 1 – 1, Pollentina - Tolentino 1 – 3; Girone “h”: Castelraimondo - S.Severino 3 - 0 , Cingoli - Matelica 2 – 2.

Per la III° categoria – cat.C Girone “E”: C.Di Recanati - Fontespina 1 – 1, Morrovalle 1 - Adriatica 0 – 1; girone “F”: S.Severino - Matelica 4 – 0, Tolentino - C.Raimondo 1 – 1; girone “G”: Sforzacosta - Montefano 1 – 1, Corridonia 2 - Maceratese 3 – 1; girone “H”: Montesanto - Morrovalle3 1 – 1, P.P.Picena - La Pineta 3 - 0 ; girone “D”: Morrovalle 2 - Sambucheto 2 – 1; Xxiv Maggio - Corridonia1 3 - 0 .

Campionati provinciali a coppia cat.A

Con una grande rimonta e sorpasso all’ultima boccia, Gilberto Aliberti e Naclerio Piergentili (Sangiustese) si sono aggiudicati il titolo di Macerata, battendo in finale 12-11 a Tolentino (direttore Graziano Gattari) Franco Sampaolo e David Torresi (Castelraimondo); terzi Valentino Aleandri e Manuel Macellari (Fontespina), quarti Moreno Capponi e Francesco Tosoni (Civitanovese - V. Gattafoni).

Pubblicato in Sport

La Polisportiva Serralta si veste di azzurro. E' il colore della nazionale di tiro alla fune alla quale la società settempedana dà ben 4 atleti in vista degli imminenti Campionati Mondiali della disciplina. Simone Montecchiari, Massimo Giommi, Roberto Tartabini, Lorenzo Mascioni(nella foto). Sono loro i “tiratori” del Giaguaro convocati per la rassegna iridata che prenderà il via questa settimana (dal 18 al 21) in terra di Olanda, a Volendam, e riservata alle categorie 640 e 680 kg. I quattro rappresentanti del Serralta sono già in viaggio per aggregarsi ai compagni di nazionale, fra cui diversi rappresentanti dei Cobra di Fermo, per poi raggiungere la terra dei tulipani dove si prepareranno per salire in pedana nei prossimi giorni. Ovvio che l'attesa e l'adrenalina da parte dei quattro sia ai massimi livelli in vista di un appuntamento così prestigioso e importante. Stessa cosa si può dire per l'intera Società gialloblù che esprime la massima soddisfazione per un evento che non ha precedenti né per Serralta né per questa attività che, partita sette anni fa, anno dopo anno è cresciuta in maniera esponenziale grazie ad un gruppo di giovani atleti che ha mostrato continui ed evidenti miglioramenti fino a raggiungere un livello di eccellenza in campo nazionale, come certificato in queste settimane nel Campionato Italiano dove, ad una giornata dalla conclusione, i gialloblù occupano il terzo posto assoluto in entrambe le categorie(640 e 680 kg). Giusto premio, dunque, per i ragazzi del Giaguaro che possono ora festeggiare un traguardo di prestigio. Simone Montecchiari, uno degli “anziani” della squadra(è stato sempre presente nel Giaguaro fin dalla prima stagione) parla di questa prima volta in azzurro. “Scontato dire che per noi è un grande traguardo. Poter vestire la maglia azzurra è un onore e un motivo di vanto, dato che non capita certo tutti i giorni. Rappresentare l'Italia ai Mondiali è una cosa che ci ripaga del duro lavoro svolto in palestra in questi sette anni e dei sacrifici fatti lungo il nostro percorso. La felicità e la soddisfazione per essere giunti a questo traguardo sono enormi. Sono contento per i compagni che saranno con me in Olanda, ma devo ricordare e fare i complimenti a tutta la squadra, perchè senza gli altri compagni non sarebbe stato possibile questo risultato. Ovvio che non si può non ricordare tutti coloro che in maniera diversa ci hanno appoggiato e ci hanno seguito sempre, fin dagli inizi. Perciò un grazie particolare va alla Polisportiva Serralta, ai collaboratori del nostro gruppo, agli sponsor, ai sostenitori e a tanti altri”.

Roberto Pellegrino

Pubblicato in Sport
Giovedì, 11 Febbraio 2016 11:59

Bocce, al via i tricolori di società

Al via i campionati italiani di società

La scorsa settimana sono partiti i vari campionati di serie di società. Nel comitato di Macerata prendono parte a questa competizione ben 40 squadre di cui 8 di Cat. A, 12 di Cat. B e 20 di Cat. C. In questa prima fase tutte le squadre si confronteranno in gironi all’italiana da quattro squadre, andata e ritorno. Passeranno il turno le prime di ogni girone e la migliore seconda dei due gironi di Cat. A.

Lunedì 1 febbraio sono scese in campo le squadre di Cat.C. Per il girone D pareggio 1 – 1 del Corridonia 1 e Morrovalle 2, mentre Sambucheto – XXVI Maggio è terminata con la vittoria degli ospiti per 0 – 2.

Nel girone E Adriatica e Città di Recanati terminano sul 2 -1 e Fontespina batte Morrovalle per 2 – 0. Nel girone F c’è stata l’ottima vittoria del Tolentino a casa del Matelica per 2 – 0 e quella del Castelraimondo in casa contro il San Severino per 2 – 0. Nel girone G la Maceratese si è imposta per 3 – 0 sullo Sforzacosta e Montefano e Corridonia 2 hanno pareggiato per 0 – 0. Nel girone H La Pineta batte il Montesanto per 1 – 0, mentre Morrovalle 3 e Porto Potenza Picena si fermano sullo 0 – 0.

Mercoledì 3 febbraio è stata la volta dei gironi di cat.B, ecco i risultati:

Girone F: Adriatica – Montesanto 1 -1; Morrovalle – Camporota 3 – 0. Girone G: Tolentino – Maceratese 1 – 1; XXIV Maggio – Pollentina 3 – 1. Girone H: Matelica – Castelraimondo 2 – 1; S.Severino – Cingoli 1 – 1.

Sabato 6 febbraio si sono disputate le prime partite delle società di A:

Girone A Montefanese – Corridonia 2 – 1; Sambucheto – Tolentino 1 – 1. Girone B Castelraimondo – Adriatica 3 – 1; H.R. Villa Potenza – Sangiustese 1 – 0.

Da segnalare il buonissimo pareggio fuori casa ottenuto dal Tolentino, che rientra dopo qualche anno di assenza nella massima categoria dei campionati di categoria per società.

V° Trofeo Infissi Design a Passo di Treia

Vinto da Piero Bonfigli della Bocciofila Loreto il V° Trofeo Infissi Design. Organizzata dalla bocciofila di Passo di Treia, con finali per la cat. A venerdì 5 febbraio sera, questa gara regionale è stata contraddistinta soprattutto dalla tarda ora in cui è terminata: le 2:00! Un segno che qualche cosa ancora non funziona nell’organizzazione di queste competizioni, che non possono richiamare il grande pubblico se non sono fruibili da tutti. Di seguito la classifica della cat.A:

1° Piero Bonfigli Bocc. Loreto (AN); 2° Vinicio Marcantoni Bocc. Sambucheto (MC); 3° Nicola Orazi Bocc. Helvia Recina Villa Potenza (MC); 4° Leonardo Stacchiotti Bocc. Sambucheto (MC).

Le categoria B e C hanno visto disputare le rispettive fasi finali sabato 6 febbraio nel pomeriggio. Questi i risultati:

Cat. B - 1° Rossano SANTARELLI - Lanfranco SANTARELLI Bocc. Cingoli (MC); 2° Ernesto COLOCCIONI - Sauro CATERVI Bocc. Cingoli (MC); 3° Jacopo BONFIGLI - Matteo PALERMO Bocc. Tolentino (MC); 4° Pierino ERBACCIO - Paolo FUSELLI Bocc. Loreto (AN).

Cat. C - 1° Alessandro TAFFIO - Mario CONESTA' Bocc. Civitanovese-V.Gattafoni (MC); 2° Luciano MACCARI - Claudio SANITA' Bocc. Passo Treia (MC); 3° Mario PIERINI - Lanfranco MARI Bocc. Maceratese (MC); 4° Giancarlo COLONNELLI - Tommaso MONETA Bocc. Castelraimondo (MC).

Tolentino squadra cat A

Pubblicato in Sport

Fra le mura amiche del rinnovato palatennis il T.C. Matelica supera agevolmente l’ostacolo civitanovese e approda alle semifinali del trofeo Giuseppucci.

Partita praticamente senza storia, con i due incontri di singolare vinti nettamente da Federico Mazzarini (6/1 – 6/2) e da Simone Galloppa (6/0 – 6/1) mentre nell’ininfluente doppio Daniele Galloppa e Michele Porcarelli chiudevano per 6/1 – 6/1; il tutto senza far scendere in campo un acciaccato Matteo Spernanzoni.

Ben diverso impegno attende ora la squadra nel prossimo incontro, sempre al palatennis di Matelica, in programma sabato 13 febbraio alle ore 15,00, contro quel Camerata Picena che annovera il forte Daniele Giuliani, un osso duro da masticare ma c’è tanto ottimismo per il superamento del turno, che vorrebbe dire il salto di categoria per il prossimo anno.

Pubblicato in Sport
Lunedì, 08 Febbraio 2016 16:00

Raggruppamento minirugby al Nelson Mandela

Nella mattinata di domenica 7 febbraio l’Unione Rugby di San Benedetto del Tronto ha ospitato per la prima volta al nuovo Campo Nelson Mandela un raggruppamento di giocatori delle categorie Under 8,10 e12.

Sei le società coinvolte: Amatori Rugby Ascoli 1960, Fenice Rugby Club di Fermo, Legio Picena Rugby, Rugby Tortoreto, Teramo Rugby e Unione Rugby di San Benedetto del Tronto che si sono affrontate in gironi all’italiana sul fantastico campo in erba del Nelson Mandela che per l’occasione era stato suddiviso in tre zone di gioco.

I circa 140 giocatori iscritti, nelle loro uniformi colorate, hanno “invaso” gioiosamente il campo e iniziato a riscaldarsi anche per combattere le basse temperature.

Dopo un briefing di tutti gli allenatori con il Responsabile del raggruppamento della Federazione Italiana Rugby alle 10 , con il fischio di inizio, la passione per il rugby è esplosa, in nome dell’amicizia, del divertimento, del rispetto per le regole e della condivisione

Tutti i giocatori hanno cominciato a giocare,divisi nelle categorie di appartenenze sostenuti da amici e genitori che, rigorosamente a bordo campo, non hanno mancato di applaudire tutti, vincitori e sconfitti!

Stanchi, sporchi ma sorridenti, al termine degli incontri, i giocatori si sono incontrati nella Club house per il rituale Terzo tempo caldo.

Hanno contribuito all’ottima riuscita dell’evento i Dirigenti dell’Unione Rugby, gli allenatori e i collaboratori.

Pubblicato in Sport
Venerdì, 05 Febbraio 2016 16:21

Volley, finali coppa Marche al sapore di derby

Sabato di Carnevale al sapore di Coppa per le Marche del Volley. In programma ci sono le finalissime della 16ma edizione della Coppa Marche Trofeo Adrio Giacomini (maschile) e trofeo Tito Antinori (femminile).
Nel maschile, ore 20.00, il PalaBellini di Osimo è campo neutro per Nova Volley Loreto e Falconara Volley. Le due capolista di C hanno conquistato la finale con meno autorità del previsto, vista la strenua resistenza rispettivamente di Travaglini Ascoli e Montesi Pesaro. Entrambe le semifinali si sono chiuse sul 3 a 1 con la Montesi, unica di serie D in finale, che raccoglie anche gli applausi avversari. Anche il coach lauretano Paolo Calamante plaude alla concorrente Travaglini. “È partita benissimo stravolgendo la formazione con Gaspari al centro e Stipa opposto – racconta – Se dal secondo set non avessimo battuto meglio e murato minandone le certezze non so come sarebbe finita”. Alla sua prima finale di coppa da coach, Calamante guida una Nova Volley che è l’ultima ad aver messo il trofeo Adrio Giacomini in bacheca. “Il bis? Falconara ha ottimi giocatori e una gran battuta: solo giocando come sappiamo potremmo avere un leggero vantaggio”. Finale dal pronostico incerto anche per il coach falconarese Claudio Capitani al cui sestetto mancherà il forte centrale Massaccesi, ex di turno. “La  mia prima finale di coppa tre anni fa come coach di Collemarino. Vincemmo 3-2 una semifinale strepitosa lasciando però il trofeo a Portorecanati (l’unica con quattro in bacheca, ndr). Mi piacerebbe scacciare il ricordo di quella sconfitta, ma, come ho detto ai miei, la Coppa Marche è una bellissima occasione di vivere momenti straordinari. Va fatto fino in fondo, comunque vada. Come andrà con Loreto? Hanno più esperienza, ma in una partita secca entrano in gioco anche tensione e pressione”. Coach Calamante concorda.

 

NOVA VOLLEY LORETO CM56Q

 

FALCONARA VOLLEY CM56Q


Sarà invece il PalaPrincipi di Camerano il palcoscenico di Corplast Corridonia-Italiana Pellami Monte San Giusto, la finalissima per cui è in palio il trofeo femminile intitolato da quest’anno al compianto vicepresidente del CR Fipav Marche. Prima e seconda nel girone A di serie C, come ammette il coach della Corplast Gianluca Luchetti, le due si conoscono a memoria. “Corridonia è in vantaggio di vittorie – dice - ma l’Italiana Pellami è arrivata in finale superando (3-1) l’imbattuta Ciù Ciù Offida. Opporremo il sestetto al completo ad un organico esperto anche di coppa, cosa che in finale può fare la differenza”. Stefano Carlacchiani, timoniere dell’Italiana Pellami conferma di aver fatto “con Offida una partita perfetta”, ma definisce Corridonia “una gran squadra che ha il pronostico dalla sua ed ha eliminato con il massimo scarto un team ostico come l’Esino Volley”.

 

italiana pellami cf56w

 

CORPLAST CORRIDONIA CF56Q

Pubblicato in Sport
Venerdì, 05 Febbraio 2016 13:39

Jessica Gelosi fa il bis a Tolentino

Da Flavia Morelli e Jessica Gelosi. Il Trofeo Città di Tolentino, gara nazionale femminile diretta da Doriano Pigalarga. Giunta alla 10ª edizione, alla manifestazione hanno partecipato 87 giocatrici di cui 22 di cat. A, 15 di cat. B e 50 di cat. C, provenienti da 9 regioni (Lombardia, Emilia Romagna, Umbria, Marche Toscana, Campania, Lazio, Abruzzo e Calabria), 17 province e 47 società.

La portacolori della bocciofila Fontespina Civitanova conquista il successo e si regala un week-end da assoluta protagonista, salendo sul gradino più alto del podio anche nell’anteprima regionale del sabato. Prestazione pressoché perfetta della Gelosi, che dopo aver vinto lo spareggio con la campionessa Germana Cantarini, ha lasciato ben poco spazio alle avversarie, superando in finale (12-3), Barbara Mattioni (Ancona 2000), ottima seconda. Flavia Morelli (Lucrezia), vincitrice un anno fa, è salita sul terzo gradino del podio, quarta Chiara Gasperini (Lucrezia). Jessica Gelosi, come detto, ha vinto la categoria A anche del 3° Tris di Bocce, anteprima della gara nazionale organizzata dalla bocciofila Tolentino e diretta da Graziano Gattari, precedendo sul podio Alice Fraternale (Vallefoglia) e Carmen Torricelli (Formiginese, Mo). Nella categoria B successo di Teresa Rizzolo (Parmeggiani, Bo) su Tiziana Di Cecco (Lucrezia), mentre la beniamina di casa Altea Turchetti (Tolentino) ha conquistato la C, superando in finale Annunziata Gattaponi Umbertide, Pg).

Pubblicato in Sport

Il palasport comunale “Albino Ciarapica” di San Severino Marche ha ospitato, nei giorni scorsi, i Giochi di società della Uisp, l’Unione Italiana Sport per Tutti, rivolti ai piccoli pattinatori dai 4 ai 12 anni. Quasi duecento gli atleti partecipanti in rappresentanza di ben nove società provenienti da tutte le province delle Marche.
Buona la rappresentativa della Rotellistica Settempeda, la formazione di casa, con gli allenatori Desirée Contenti e Paolo Marcelloni che hanno coordinato gli atleti alle prime armi. Dopo quella locale seguiranno altre sfida per l’aggiudicazione dell’ambito

riconoscimento che non è meno importante di quelli a cui parteciperanno gli atleti agonisti delle categorie maggiori. Numerosi saranno gli impegni che attendono i pattinatori della Rotellistica Settempeda per questo 2016. Il primo sarà il Campionato indoor che quest’anno si svolgerà all’Adriatico Arena di Pesaro, struttura bellissima con una capienza di più di 10mila posti, che darà il giusto palcoscenico a questa disciplina. Poi i ragazzi di Luca Bernacchia e Paolo Marcelloni affronteranno una dura trasferta ad aprile, in Germania, per la Coppa Europa con livelli di assoluta eccellenza dove saranno presenti anche atleti del resto del mondo. Il 30 aprile sarà la volta del trofeo “Ingom” con le tappe di Bologna, Rovigo e Ferrara e con la finale che ad agosto si svolgerà nel pattinodromo di San Severino Marche. Da anni non si riusciva ad avere in città un gara Fihp di spessore. Solo di recente si è riusciti ad accaparrarsi la prova del Campionato Regionale che si svolgerà il 14 e 15 maggio.

Pubblicato in Sport

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.632.365 / Fax 0737.616.301

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo