Il Commissario straordinario alla ricostruzione Paola De Micheli ha visitato per la prima volta dalla sua nomina Camerino e la sua Università. Occasione l'iniziativa voluta da AssoFarm, l'associazione che racchiude le farmacie comunali italiane, a sostegno di Unicam. Il presidente nazionale di AssoFarm Venanzio Gizzi e il suo vice Luca Pieri hanno consegnato al Rettore eletto Claudio Pettinari, presente anche il Rettore uscente Flavio Corradini, una somma ricavata dalla raccolta fondi tra gli associati che sarà utilizzata per iniziative e progetti a sostegno della Scuola di Scienze del Farmaco e dei Prodotti della Salute di Unicam.

Successivamente il Commissario De Micheli, insieme al Sindaco Gianluca Pasqui e all'Arcivescovo Francesco Giovanni Brugnaro, ha visitato la zona rossa della città ducale. "Ho visto che ci sono già dei lavori in corso – ha esordito Paola De Micheli - Questo credo sia molto positivo, ma è anche segno di amarezza. E' bene che i cittadini sappiano che ci sono già importanti lavori in corso non solo per puntellare, ma anche per altri interventi importanti. Non ci sono più le macerie e credo che questo sia un altro tema importante. Abbiamo visto quelli che sono gli immobili pubblici che potrebbero avere percorsi e processi legislativi di ordinanze un po' diverse da quelle già emanate. Abbiamo chiaro il monitoraggio e nella cabina di regia mi hanno parlato proprio della situazione di Camerino. Quindi le istituzioni ci sono, sono consapevoli. Sono contenta che ci sia la massima disponibilità da parte del sindaco ad aiutarci e ad essere aiutato e nei prossimi cinque mesi ce la metteremo tutta". Ha mantenuto la promessa di essere nelle Marche ogni venerdì il Commissario, che scherza sulla questione."Forse ne salterò uno perchè ci sono anche gli altri, ma qui ci voglio stare perchè questo è il cuore della ricostruzione. Via la campagna elettorare da un dramma di queste dimensioni, ma non la politica perchè essa sostiene le istituzioni".

La visita della De Micheli, la sua grande umanità e le sue sollecitazioni, hanno avuto riscontro positivo nelle parole dell'Arcivescovo. "Quello che è importante è che il Commissario ha promesso la velocizzazione di alcune norme. Passerà di qua quanto più possibile, ci invita con coraggio ad aprire i cantieri e ad andare avanti è quello che permette ad un certo punto di riprendersi perchè adesso l'impianto normativo sarà alleggerito e permetterà una ripresa più serena e tempestiva di tutte le nostre attività. Ripartirà anche la ricostruzione delle chiese".

Un lungo colloquio quello avuto tra il sindaco Pasqui e l'onorevole De Micheli. "Il commissario mi è sembrato assolutamente concreto – le parole del primo cittadino - Abbiamo parlato di come risolvere le ultime situazioni fondamentali prima della ricostruzione reale. Mi riferisco alla ricostruzione della caserma dei Carabinieri e del carcere. Si è messa a disposizione non del sindaco, ma di tutto il territorio ed io mi sono messo a disposizione dell'istituzione commissariale per il bene di questa terra. Ho anche apprezzato molto la sottolineatura della non utilizzazione di questo dramma per fini elettorali. Tutti dobbiamo lavorare per un unico obiettivo che è il benessere della nostra gente, di questa terra, dei nostri figli, ma anche per il rispetto dei nostri padri e dei nostri nonni che ci hanno dato questa bellezza che noi oggi vediamo lesionata. Continuo, quindi, ad essere fiducioso ed ottimista pur nella grande difficoltà. Il sistema dell'Italia non lo cambio nè io, nè l'attuale commissario e probabilmente ci vorranno governi per modificare quello che oggi ancora non funziona, ma noi dobbiamo lavorare con quello che c'è per ottenere risultati e, sinceramente, ci stiamo anche riuscendo".

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.632.365 / Fax 0737.616.301

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo