Pieve Torina in festa- Inaugurata la scuola definitiva

Pieve Torina in festa-  Inaugurata la scuola definitiva

“ Un sogno che si realizza”. Con una gioiosa cerimonia, partecipata da tutta la comunità, inaugurata la nuova scuola di Pieve Torina, la prima definitiva del cratere. Una folla festante ha salutato l’evento, al quale hanno presenziato numerose autorità regionali, provinciali e localiCon il sindaco di Pieve Torina Gentilucci , c’erano il presidente della Regione Marche Ceriscioli con l’assessore Sciapichetti, l’ex Commissario Errani, gli onorevoli Carrescia  e Ricciatti, il senatore Morgoni, il presidente Anci Marche e sindaco di Senigallia Mangialardi, l’ex presidente della Regione D’Ambrosio, il presidente della Provincia Pettinari, il dirigente scolastico Cavallaro e una folta rappresentanza di attori del progetto, frutto di una singolare sinergia tra finanziatori privati.

Vi hanno aderito con convinzione, Gruppo Succisa Virescit. Enel Cuore onlus, Auser, La Famiglia Bezos di Amazon, Fondazione Teatro alla Scala, Diego e Monica Piacentini;soggetto committente e attuatore sono Le Misericordie d’Italia con i Comuni di Sesto Fiorentino e Fiorenzuola, Senigallia, Mondolfo e Maiolati Spontini, oltre al comune a Pieve Torina.

Le note della banda diretta dal maestro Correnti hanno dato il “la” alla cerimonia presentata dal conduttore Rai Notari, davanti al singolare presepe costruito dal campione mondiale di “stone balancing Andrea Meiutilizzando macerie del paese, a significare la ricerca di un nuovo equilibrio.

IMG 20171216 112053920

Da qui ricominciamo- ha detto il sindaco Gentilucci- dai nostri ragazzi, dalla cultura, dalla comunità. Se torniamo indietro di un anno e pensiamo allo stato d'animo di allora- ha proseguito- nessuno avrebbe mai pensato di raggiungere, in tempi così rapidi, un risultato del genere. Col cuore pieno di gioia, estraniandoci da tutte le difficoltà e pensando a come ripartire, oggi riapriamo le porte della scuola e riapriamo il futuro di una comunità”.  

Sicura, ecosostenibile, innovativa, la struttura, costata 1,6 milioni di euro, sorge sullo stesso luogo dell’edificio lesionato dal sisma; pronta a d accogliere gli alunni della primaria e secondaria di primo grado, suddivisi in otto aule, la nuova scuola si sviluppa su due piani per circa 1300 metri quadrati di superficie.  L’edificio prevede due spazi interdisciplinari, gli uffici della direzione didattica dell’Istituto comprensivo “ Mons.Paoletti” e un accogliente ambiente multifunzionale per spettacoli musicali e attività teatrali.Tutte le classi sono complete di dotazioni multimediali e nuovi arredi 

“Un risultato concreto ottenuto grazie ad una forte sinergia tra pubblico e privato – ha detto Mangialardi- segno tangibile di cosa si può ottenere quando si lavora uniti per un unico scopo”. “Un messaggio vero di speranza" anche a detta del presidente Pettinari, cui sono seguite le parole di Giuliano De Minicis, portavoce del Gruppo ‘Succisa Virescit’ che ha tenuto a spiegare il significato del nome dato al progetto: reciso, ritorno a crescere. “ Noi, ci siamo spesi come dei compaesani di Pieve Torina. Abbiamo nutrito fiducia per questo progetto segno di speranza per tutti coloro che hanno dato il loro contributo, dai bambini che hanno messo a disposizione la loro paghetta allo.studio tecnico che ha donato il progetto. È stato un enorme villaggio di solidarietà; abbiamo costruito un bellissimo rapporto di umanità per arrivare a quello che volevamo: una scuola sicura, una speranza vera e fondata”.  

“Un passo significativo nel processo di ricostruzione – così Franco Gizzi, responsabile Protezione e Difesa Civile di Enel -. L’aver contribuito alla sua realizzazione e’ un’ulteriore testimonianza dell’impegno di Enel Cuore Onlus e del Gruppo Enel nel sostenere la ripartenza nei territori colpiti dal sisma, a cominciare dall’istruzione”.

“Avevamo fatto una promessa ai cittadini che non li avremmo mai lasciati soli e l’abbiamo mantenuta impegnandoci nella ricostruzione– ha commentato Alessandro Speca della Confederazione nazionale delle Misericordie d’Italia -. “ La cosa più bella è una comunità che riparte- ha detto il Governatore Ceriscioli-. Sulla stessa linea di pensiero  l’ex Commissario alla Ricostruzione Errani che, ringraziando i donatori e soprattutto i cittadini per la pazienza che hanno avuto, ha sottolineato che “ripartire dalla scuola vuol dire dare speranza alla ricostruzione, dare futuro ad un territorio”.

IMG 20171216 104450204

Presenti all’inaugurazione anche 15 bambini provenienti dalle scuole primarie di Jesi “ Collodi” e “Capannini” i quali, in segno dell’amicizia nata fra loro, hanno donato agli alunni di Pieve Torina un cd e un libro. A seguire il taglio del nastro e la benedizione della nuova struttura da parte del vicario dell’Arcidiocesi di Camerino San Severino Marche mons. Tranzocchi, fattosi portavoce del caloroso augurio inviato dall’arcivescovo Brugnaro.

Carla Campetella

IMG 20171216 115424433

 

IMG 20171216 112751335

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.632.365 / Fax 0737.616.301

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo