Camerino, i sindaci regalano la serenità

Camerino, i sindaci regalano la serenità

Da oggi a Camerino, nella splendida cornice dei giardini della Rocca, a pochi metri dal Belvedere che l'amministrazione comunale aveva deciso, prima del terremoto, di intitolare a Maria Grazia Capulli, fa bella mostra di sè un nuovo gioco per bambini, dono del comune di Pietrasanta, capoluogo della Versilia in provincia di Lucca. All'inaugurazione erano presenti, tra gli altri, il consigliere regionale Jessica Marcozzi, il sindaco di Pietrasanta Massimo Mallegni, Roberto Pella, primo cittadino di Valdegno e vice presidente vicario dell'Anci (Associazione nazionale dei comuni italiani), il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto, Marcello Fiori, esponente politico di Forza Italia che si è occupato, tra l'altro, dell'emergenza terremoto a L'Aquila insieme all'allora capo del Dipartimento Nazionale di protezione Civile Guido Bertolaso. A fare gli onori di casa il sindaco di Camerino Gianluca Pasqui.

 

(i sindaci presenti insieme al consigliere regionale Marcozzi)

gruppo sindaci

 

"Abbiamo fin da subito deciso, come amministrazione comunale, di aiutare la città di Camerino – le parole del sindaco di Pietrasanta Mallegni – e dopo aver contattato l'amico Pasqui abbiamo pensato di fare un investimento sulla gioia, sulla rilassatezza e sul bisogno di serenità della comunità. Stavamo allestendo nella nostra città una serie di parchi giochi. Così abbiamo tolto un pezzo importante per donarlo a Camerino. Anche la nostra comunità cittadina, singoli e associazioni, si è stretta attorno all'amministrazione e ha raccolto risorse e donazioni confluite in un unico assegno che abbiamo voluto consegnare oggi alla città. Sono davvero entusiasta di essere qua, seppur in uno scenario di distruzione, che non pensavo fosse così esteso. Come associazione di sindaci, approfittando anche della presenza del vice presidente dell'Anci, cercheremo di fare squadra e rete per aiutare, nei limiti del possibile, chi si trova in una situazione di bisogno".

 

(l'assegno donato dai cittadini di Pietrasanta)

assegna pietrasanta

 

"Un gioco come segno di speranza per la rinascita di questa comunità attraverso la solidarietà di cittadini che fanno parte di un popolo straordinario, quello italiano – ha dichiarato Marcello Fiori – Purtroppo, però, siamo ancora in piena emergenza e vedere ancora le macerie, i tetti divelti, le case disabitate, il centro storico chiuso mi porta a dire che questo modello sulla gestione dell'emergenza e sulla ricostruzione è in grave ritardo. Bisogna fare in modo che i cittadini di questi territori abbiano la certezza di poter riprendere qui la loro vita e di costruire in questi luoghi il proprio futuro, altrimenti rischiamo che insieme al crollo degli edifici ci sia il crollo di queste comunità. Ecco perchè, a mio avviso, occorre dare poteri ai sindaci e al governo centrale. Tutti gli enti intermedi, dall'ufficio del Commissario al ruolo delle Regioni e dell'Anac sono assolutamente inutili e, anzi, fanno perdere tempo a chi, come il sindaco ed il Dipartimento di protezione Civile, ha il dovere sicurezza e certezze a queste comunità".   

 

(Jessica Marcozzi, Marcello Fiori, Gianluca Pasqui, Massimo Mallegni)

pasqui fiori

 

"Una donazione importante per la quale ringraziamo il comune di Pietrasanta e tutti i cittadini che hanno contribuito – il ringraziamento del sindaco di Camerino Pasqui - E' importante non solo perché restituisce un minimo di normalità ai nostri figli in questo luogo splendido, ma ci dà una forza ulteriore per poter affrontare il momento estremamente difficile che abbiamo davanti. Noi stiamo guardando al percorso che dovrà portare alla ricostruzione di questa terra. Io devo ringraziare il sindaco Mallegni per l'iniezione di fiducia che ha voluto darci, perché guardare al futuro oggi ci preoccupa e, forse, ci scoraggia. Un sindaco, al contrario, non può e non deve scoraggiarsi. Il timone è ben saldo pur nella consapevolezza delle difficoltà che ci sono. La presenza degli altri amici sindaci, di Marcello Fiori ha dato un sigillo di qualità, di garanzia su ciò che è stato fatto in passato e soprattutto una dimostrazione di quello che bisognerebbe fare in futuro. La nostra comunità si stringe attorno alla comunità di Pietrasanta con una prospettiva futura, che sarà quella di far vedere una Camerino rinata non solo dal punto di vista sociale, ma anche dal punto di vista della ricostruzione delle nostre case. La risposta che dobbiamo dare è rientrare in sicurezza. L'appello è ad una ricostruzione certa e sicura. Questo è punto che occorre assolutamente raggiungere".

Dopo il taglio del nastro Pasqui ha voluto omaggiare gli intervenuti con una moneta recante lo stemma di Camerino per poi, insieme agli altri colleghi sindaci, cimentarsi nel "fare lo scivolo" nel nuovo gioco. Così, per qualche momento, tutti sono ritornati ad essere bambini.

 

 

scoperto gioco   

 

sindaco scivolo

 

pasqui scivolo

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.632.365 / Fax 0737.616.301

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo