Notizie di economia nelle Marche
L’arte sartoriale marchigiana ha incantato Milano. Delsa, l’azienda di abiti da sposa di Belforte del Chienti, ha presentato le collezioni 2017 a Palazzo Giureconsulti della città del pret a porter e, a due passi dal Duomo, ha stupito con “Petals Happy Hour”, l’evento pensato insieme al pasticcere Roberto Cantolacqua. Sotto l’ombra di uno dei monumenti più belli d’Italia, la bellezza degli abiti che Delsa ha pensato per le spose 2017 ha incantato i buyers italiani e internazionali con il file rouge che ha legato le linee da sposa: i petali. E a coronare il tema floreale è stato l’evento di nel quale il pasticcere Cantolacqua ha impreziosito di fiori di zucchero e macarons un abito da sposa tutto da gustare. È qui che l’arte pasticcera si è unita a quella sartoriale, entrambe marchigiane, per dar vita ad un evento unico. Quattro le collezioni presentate a Milano, che Delsa ha dedicato alle spose: Delsa Couture, Perle, Maria Cristina e Jean Le Roi. Inoltre, ad illuminare le stanze dello storico palazzo milanese, la linea Ambra Cerimonia, con i suoi abiti dai colori decisi e luminosi. Per il 2017 Delsa ha reso indipendente ognuna delle sue quattro linee. Ogni collezione è in grado di soddisfare i desideri di tutte le spose. Accanto agli abiti romantici, che l’innovazione sartoriale ha reso sempre più leggeri, sorprendono le sirene di pizzo e il nude, che donano alla posa un allure di sofisticata seduzione. Tutti modelli di abiti custoditi nelle linee che mantengono comunque la loro diversa ispirazione. A dettare il mood dei petali è la capsule collection di Delsa Couture che racchiude abiti trasformabili per ogni momento del matrimonio. È con l’innovazione, radicata nella tradizione, che Delsa guarda al futuro per continuare l’arte di vestire i sogni di tutte le spose come, con passione e professionalità, sa fare dal 1969.
Pubblicato in Economia

Uno scienziato che ha saputo vedere il futuro. Questo è stato in estrema sintesi il grande genetista Nazareno Strampelli, fondatore della genetica agraria italiana, nato nella frazione di Crispiero di Castelraimondo il 29 maggio 1866. Una grande figura della scienza, a cui il mondo intero deve molto ma che purtroppo, sopratutto in Italia, non ha avuto la fama che merita. Un uomo dalle intuizioni meritevoli di un “Nobel”, che si identifica con la storia della nostra terra e con lo spirito naturalistico che l'ha alimentata. Un cittadino illustre, che ha fatto sua la nobile missione di sfamare le popolazioni durante il difficile periodo delle guerre mondiali, riuscendo, si calcola, a salvare oltre un milione di bambini dalla morsa della fame, a raddoppiare le rese medie per ettaro. Basti pensare che oggi nel mondo circa il 70-80% delle varietà coltivare presentano come ascendente almeno una varierà di grano costituita dal genetista.

 

plateaconvegno

La grandezza della grande figura e dell'opera di Strampelli, che in questi giorni viene celebrato a Castelraimondo nel ricco calendario di iniziative per il 150esimo anniversario della nascita, è stata ricordata durante il convegno “Nazareno Strampelli: l'uomo, lo scienziato e i suoi grani” organizzato al Teatro Comunale dall'Università di Camerino in collaborazione con il comune di Castelraimondo ed il comune di Rieti, città dove si sviluppò l'attività scientifica dello scienziato. Gremita la platea del teatro comunale. Dopo il saluto del sindaco Renzo Marinelli, che ha ringraziato tutti quanti quelli che hanno contribuito e hanno voluto essere presenti a queste importanti celebrazioni per la cittadina e per il territorio intero dedicate all'illustre cittadino e genetista, del magnifico rettore Unicam Flavio Corradini e del vicesindaco di Rieti Emanuela Pariboni, il prorettore Claudio Pettinari,moderatore del convegno, ha passato la parola ai relatori della mattinata.

 

Strampelli Eventi Maggio 2016

A parlare de “Il percorso di valorizzazione dell'opera di Strampelli, progetti realizzati ed in corso”, è stato il direttore dell'Archivio di Stato di Rieti e grande studioso del genetista Roberto Lorenzetti. Dopo di lui il biologo e conduttore di Geo&Geo Francesco Petretti ha affrontato il tema “Agricoltura e biologico: la modificazione genetica e la salvaguardia ambientale”. Si sono susseguiti Luana Spernanzoni, presidente Arga Marche, che ha relazionato su “L'importanza della notizia nell'ambito dell'agroalimentare”, Elisabetta Torregiani, docente Unicam e assessore alla cultura del comune di Castelraimondo, che ha parlato di “Cereali e alimentazione” e infine il giornalista Carlo Cambi, critico gastronomico e membro dell'Accademia dei Georgofili, con un intervento dal titolo “Senatore Cappelli, chi era costui? firmato Strampelli”.

 

showcoocking

Gran finale del noto chef e autore televisivo Fabio Campoli, presidente del Circolo dei Bongustai. Al termine del convegno si è alzato il sipario del teatro comunale sulla cucina allestita proprio sul palco, dove lo chef Campoli ha tenuto uno show cooking con i prodotti tipici del territorio, ed in particolare ha cucinato una pasta prodotta con il grano duro Senatore Cappelli, nata nel 1915 dagli studi e dagli esperimenti di Nazareno Strampelli. Una mattinata importante che rimarrà impressa nella memoria di Castelraimondo, alla quale non sono volute mancare Carlotta e Anna Maria Troini, nipoti di Nazareno Strampelli, che hanno voluto ringraziare quanto l'amministrazione comunale di Castelraimondo e l'Università di Camerino, assieme anche al comune di Rieti, hanno fatto e stanno facendo per celebrare e tramandare la figura ed i valori di “nonno Neno”, il grande Nazareno Strampelli.

Pubblicato in Economia

Start up e Pmi innovative. Nuove opportunità per fare impresa ed innovazione dall’Europa alle Marche. Se ne è parlato nel corso di un convegno organizzato dalla Scuola di Giurisprudenza di Unicam a Camerino. Dopo i saluti del direttore della Scuola di Giurisprudenza prof. Flamini e l’intervento della docente Catia Eliana Gentilucci a far luce su questa nuova tipologia di impresa sono stati rispettivamente Alesssandra Marcozzi eGiuliano Bartolomei , autori di quattro pubblicazioni di grande successo riferite proprio alle tematiche dei fondi europei e nazionali e delle start up innovative.

 

(nella foto la prof. Catia Eliana Gentilucci)

catia eliana gentilucci
Le startup innovative, oltre che operare nei settori ad alto contenuto tecnologico operano nel settore del sociale, turismo, cultura, ambiente ed energie che costituiscono ad oggi i principali bacini occupazionali.  L’evento ha inteso promuovere e far conoscere proprio tali opportunità. All’incontro hanno preso parte numerosi studenti di scuole superiori. L’Unione Europea ha definito una strategia della Specializzazione Intelligente (Smart Specialization Strategy, S3) e l’obiettivo di Europa 2020 di raggiungere il 3% del Pil in investimenti di ricerca e sviluppo. Tali strategie sono realizzate a livello nazionale e regionale anche attraverso il sostegno alle start-up innovative che trovano molteplici opportunità sia a valere sui bandi regionali del Por Fesr che su quelli nazionali e sui fondi a gestione diretta  quali ad esempio Horizon 2020.


”Siamo molto aperti ai giovani per quanto riguarda questa nuova tipologia di imprese- ha affermato la prof. Catia Eliana Gentilucci-. Startup e PMI innovative godono di numerose agevolazioni di carattere amministrativo, bancario, fiscale, lavoristico, finanziario ancora poco note Se ne sente parlare tanto ma spesso anche i giovani non sanno effettivamente cosa siano. In realtà è un modo per realizzare idee nuove. Idee che poi potranno portare lavoro, nuova occupazione e nuova professionalità. In questo ambito- aggiunge- si sta movendo anche l’Unione Europea con finanziamenti e su questo l’Università di Camerino vuole informare , anche per invogliare i giovani a seguire questa strada, Servono anche professionisti che si occupino del finanziamento e della registrazione e che seguano tutta la parte amministrativa delle start up e, il nostro lavoro è anche in relazione a questo ambito. Riteniamo che ci siano grosse possibilità occupazionali per i giovani”. .

“Una normativa molto avanzata quella sulle start up innovative- ha dichiarato Giuliano Bartolomei-; basti solo pensare che quanto alla normativa sul crowfounding- piattaforma sulla ricerca di fondi, la legislazione italiana è stata tra le prime d’Europa. Molto dipende ovviamente anche dalla diffusione della cultura, in ordine sia alla normativa che agli strumenti agevolativi e riguardo alla spinta a fare innovazione, ricerca e sviluppo. La finalità di questi incontri che vengono promossi è anche quella di informare, i futuri o gli attuali imprenditori, sulle opportunità da cogliere. In favore delle start up e Pmi innovative èè una serie di agevolazioni: “ Sicuramente la principale - ha spiegato Bartolomei- è quella dell’accesso al credito, agevolato o diretto da parte dello Stato; ad esempio gli strumenti del fondo di garanzia consentono alla start up e alla Pmii innovativa di accedere al credito in tempi brevissimi, con garanzia dello Stato fino all’80 per cento. Altri strumenti sono Smart&Start per la start up innovativa oppure subset employment per i giovani, che consentono l’accesso a finanziamenti erogati direttamente dallo Stato senza garanzie personali e a tasso zero. Nelle Marche- continua- abbiamo un primato di start up innovative. In regione c’è infatti il più alto tasso percentuale di start up innovative sulle persone giuridiche iscritte al registro delle imprese, questo sta a significare che le società di capitali presenti nella nostra regione sono poche, ma come start up innovative la percentuale è più alta delle società di capitali e questo sta a dimostrare il primato delle Marche in Italia, dopo il Trentino Alto Adige. Nelle marche tra l’altro la normativa sulle Start up innovative è stata anche anticipata da un bando “ Fondo sviluppo e coesione- Start up innovative” che la Regione Marche ha già emanato nel 2011, prima ancora che vi fosse una normativa nazionale. Per cui si può affermare che la regione è all’avanguardia per l’incentivazione delle Start up innovative”.

“ Oggi che i mercati sono fermi e molti investitori non sanno come investire- ha sottolineato Bartolomei- la Start up è un settore nel quale farlo. Spesso gli imprenditori si lamentano che non ci sono fondi per fare impresa. Ebbene per le Start up innovative ve ne sono davvero tantissimi, talmente tanti che forse non riusciamo ad utilizzarli. Tant’è vero che il bando della Regione Marche ha ancora dei fondi residui da poter essere impiegati, nonostante siano 5 anni che il bando è aperto. Difatti dunque bisogna anche esprimere idee innovative, occorre saperle presentare e presentare un business plan e questo riguarda anche l’accesso al credito che può essere un’operazione facile ma occorre avere le idee chiare e formalizzarle appunto in un buon business plan. Da questo punto di vista dunque l’innovazione è anche collegata alla capacità di presentare la propria idea.

Le opportunità sono davvero molte- ricorda Alessandra Marcozzi- e vengono sia dalla Commissione europea attraverso programmi tematici ( Horizon 2020, lo strumento per le Pmi, Cosme per la competitività delle imprese, Erasmus Giovani imprenditori) ma anche attraverso bandi della Regione.

“ Su queste attualissime tematiche Giuliano Bartolomei e Alessandra Marcozzi hanno già realizzato 4 pubblicazioni, di cui la prima “ Guida i fondi europei 2014-2020” è diventato un vero best seller. Le altre tre guide pubblicate sono: “Come finanziare una start up innovativa” , “ I fondi europei 2014-2020 per professionisti ”, “ Fondi europei nazionali e regionali per la formazione”. “ sono comunque tematiche importanti e opportunità per tutti i cittadini che si vogliano approcciare a queste materie e per quanti le volessero approfondire- dichiara Alessandra Marcozzi- Le guide hanno un taglio pratico e forse anche per questo motivo hanno avuto successo.”

Pubblicato in Economia
Venerdì, 20 Maggio 2016 16:17

Le offerte settimanali di lavoro

Una nuova rubrica al servizio dei nostri lettori. Ogni settimana, infatti, proporremo le offerte di lavoro che provengono dal Centro per l'Impiego di Tolentino. Chi fosse interessato alle seguenti offerte, può presentare il proprio curriculum vitae personalmente, inviarlo via fax e/o tramite e-mail (inserendo codice di riferimento, l’oggetto dell’offerta e l’autorizzazione al trattamento dei dati - d. lgs. n. 196/03) al: Servizio Mediazione - Centro per l’Impiego e la Formazione di Tolentino (MC) - Viale della Repubblica n. 10 - 62029 Tolentino (MC). Tel.: 0733/955425-409 - Fax: 0733/955406 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

calzaturificio cerca addetti alla spazzolatura calzature con esperienza (almeno 2/3 anni). Età: 20/45 anni. Sede di lavoro: Provincia di Macerata. Rif.: 8612

pelletteria cerca: cucitrici, banconiste, tingitrici con esperienza nel ruolo/settore. Età: 20/55 anni. Disponibilità allo spostamento/trasferimento. Sede di lavoro: Provincia di Teramo. Rif.: 8611

azienda settore GDO cerca banconisti esperti nei reparti: macelleria, gastronomia, pescheria, ortofrutta, forno. Sede di lavoro: Provincia di Macerata. Rif.: 8605

azienda settore impiantistica cerca frigoristi (preferibile con patentino) e termoidraulici esperti addetti a manutenzioni ordinarie/straordinarie. Richiesta disponibilità a trasferte nella Regione Marche. Sede di lavoro: Regione Marche. Rif.: 8604

struttura settore ristorazione cerca una barista addetta al servizio ai tavoli in età di apprendistato con minima esperienza nel ruolo. Sede di lavoro: zona Matelica. Rif.: 8603

parrucchieria cerca un'apprendista parrucchiera con minima esperienza nel ruolo. Sede di lavoro: Matelica. Rif.: 8594

azienda settore autotrasporti cerca un autista esperto addetto alle consegne in possesso della patente cat. “CQC” con disponibilità su tratte nazionali (Rif.: 8591); un impiegato amministrativo addetto alla gestione del magazzino e alle consegne. Sede di lavoro: zona Tolentino.

pelletteria cerca un'addetta alla montatura portafogli con minima esperienza nel ruolo/settore. Sede di lavoro: zona San Ginesio. Rif.: 8590

negozio al dettaglio cerca una commessa esperta nel settore dell'abbigliamento. Tempo pieno con orario spezzato. Richiesta disponibilità nei fine settimana e festivi. Sede di lavoro: zona Tolentino.

azienda settore tessile abbigliamento cerca una stiratrice con esperienza nel ruolo e nel settore delle confezioni. Età: 20/50 anni. Sede di lavoro: zona Tolentino. Rif.: 8587

struttura settore ristorazione cerca una banconista e addetta al laboratorio forno/pasticceria; si richiede minima esperienza nel ruolo, età di apprendistato oppure iscrizione nelle liste di mobilità. Zona di lavoro: alto maceratese. Rif.: 8586

azienda settore autotrasporti cerca un autista esperto in possesso di patenti cat. “C-E” preferibilmente iscritto nelle liste di mobilità e disponibile su tratte nazionali. Sede di lavoro: tratte nazionali.

azienda settore carpenteria edile cerca un autista esperto in possesso di patenti cat. “C-E” preferibilmente iscritto nelle liste di mobilità. Sede di lavoro: zona Matelica. Rif.: 8563

azienda settore tessile/abbigliamento cerca: un caldaista esperto in possesso di patentino (cod.: 8552); un meccanico manutentore esperto nella riparazione di macchinari operanti in aziende del settore tessile/cucito (Cod.: 8553); un/una modellista di confezioni esperto/a con conoscenza di: sistemi cad e/o Lectra, piazzati e disfettamento giacche (Rif.: 8041).  Sede di lavoro: Matelica.

associazione cerca un operatore addetto all'accoglienza e mediatore culturale. Si richiede diploma/laurea in ambito sociale e/o giuridico, buona/ottima conoscenza dell'inglese e del francese, età compresa tra 25/45 anni. Sede di lavoro: alto maceratese. Rif.: 8528

struttura settore ristorazione cerca una cuoca esperta nella cucina tradizionale/locale. Sede di lavoro: zona Tolentino.

azienda settore elettronica cerca un programmatore/sistemista per sviluppo applicativi software in ambiente linux, configurazione sistemi embedded. Si richiede: conoscenza ambiente sviluppo software Ecalipse (o simile); C, C++; Java, Java Script; laurea ingegneria informatica/elettronica o diploma perito informatico. Età max 30 anni. Sede lavoro: zona Tolentino. Rif.: 8515

bar/gelateria cerca una banconista di bar con minima esperienza nel ruolo e con disponibilità nei fine settimana e festivi. Sede di lavoro: alto maceratese. Rif.. 8505

agenzia immobiliare cerca un agente immobiliare con esperienza ed in possesso di patentino. Si richiede diploma di scuola superiore, residenza in Provincia di Macerata, età compresa tra 28/45 anni. Sede di lavoro: zona di Tolentino.

struttura settore ristorazione cerca una barista con  minima esperienza nel ruolo e con età compresa tra 20/29 anni disponibile nei fine settimana. Sede di lavoro: Tolentino.

azienda settore pelletteria/calzature cerca un/a addetto/a alla molatura e tintura di cigli in pelle con esperienza. Sede di lavoro: Provincia di Fermo. Rif.: 8476

azienda settore elettrico cerca un elettricista esperto nell'installazione e manutenzione di impianti civili ed industriali. Età: max 35/40 anni. Si richiede la residenza a Tolentino e/o in zone limitrofe. Sede di lavoro: Tolentino. Rif.: 8393

azienda settore impiantistica cerca un impiegato tecnico in età di apprendistato addetto a: progettazione, relazione computi, lavorazioni/sopralluoghi nei cantieri, gestione ufficio acquisti. Si richiede uno dei seguenti titoli di studio: laurea in ingegneria elettronica, diploma di geometra, diploma di perito meccanico. Sede di lavoro: Tolentino. Rif.: 8387

azienda settore moda cerca un addetto di manovia calzature uomo con esperienza nel ruolo (preferibile conoscenza di manovia Good Year). Sede di lavoro: Corridonia

scuola di lingue cerca un/a madrelingua inglese per attività di docenza. Sede di lavoro: zona Fabriano. Rif.: 8356

parrucchieria cerca una parrucchiera esperta con orario part time e/o tempo pieno. Sede di lavoro: zona Tolentino. Rif.: 8285

azienda settore trasporti cerca un neo laureato in ingegneria meccanica. Sede di lavoro: zona Civitanova Marche.

struttura settore ristorazione cerca un cuoco esperto e/o un aiuto cuoco esperto. Disponibilità nei fine settimana e festivi. Sede di lavoro: zona Sarnano. Rif.: 8234

azienda settore vitivinicolo cerca un aiuto cantiniere con esperienza maturata in qualità di enologo/enotecnico. Si richiede titolo di studio enologia/enotecnico. Sede di lavoro: zona di Tolentino. Rif.: 8212

Pubblicato in Economia

Partirà il 27 maggio una formula originale di promozione turistica itinerante che vede protagoniste le Marche e che unisce molteplici finalità. Si tratta della “MARCHE – LONDRA” in bicicletta, una Long Ride che avrà il compito di promuovere e divulgare la prospettiva di vita, la cultura, la destinazione turistica e le eccellenze della regione con destinazione finale Londra.

Partendo da Piazza del Popolo ad Ascoli Piceno fino a Trafalgar Square, saranno percorsi 2.100 chilometri in bici attraverso i quali quattro ciclo-ambasciatori - Mauro Fumagalli, Antonella Rutigliano ( atleta paralimpica di bicicletta, 6 titoli italiani all’attivo e partecipazioni in coppa del mondo) Giampiero Talamonti, Roberta Bernardini - saranno protagonisti di eventi enogastronomici ed incontri promozionali, portando a bordo del loro camper il meglio delle Marche.

Pubblicato in Economia

Taglio del nastro per la nuova sede del collegio geometri di Camerino al quarto piano dell'ex Palazzo di Giustizia. All'inagurazione, avvenuta nel giorno della festa del santo patrono Venanzio, era presente anche il presidente nazionale dell'ordine Maurizio Savoncelli.

( l'intervento del presidente nazionale Maurizio Savoncelli )

 

 

IMG 4031

"L'inaugurazione di questa nuova sede rappresenta un segnale positivo soprattutto in considerazione del fatto che il nostro è il più piccolo collegio d'Italia– così Marcello Seri, presidente del collegio geometri di Camerino – Ringrazio l'amministrazione comunale per averci concesso alcuni locali all'interno di questo palazzo che, tra l'altro, è anche sede della Facoltà di Informatica di Unicam. Per noi è un polo importante, nella speranza che, in questo periodo di tagli, il nostro collegio possa rimanere a lungo a Camerino.

( L'assessore e vice sindaco Roberto Lucarelli parla con il presidente Savoncelli e ammirano il paesaggio )

 

IMG 4066

E' di buon auspicio anche il fatto che l'inaugurazione sia avvenuta nel giorno di San Venanzio, una circostanza fortunata dovuta alla disponibilità offerta proprio in questo giorno sia dal presidente nazionale del Consiglio sia dal presidente della cassa Nazionale Geometri. Ai nostri illustri ospiti abbiamo così potuto mostrare la nostra città in festa e far conoscere le nostre tradizioni".

( la platea dei geometri presenti all'inaugurazione )

IMG 3995

Pubblicato in Economia

La Banca della Provincia di Macerata festeggia quest’anno il decennale dalla sua nascita.

La Banca nasce il 15 maggio 2006, data di inaugurazione e di apertura delle filiali di Macerata, Civitanova Marche e degli uffici della Direzione Generale in Via Carducci.

Da quel 15 maggio è iniziata la sfida delle sfide, a cui la Banca ha saputo dare concretezza operativa rispondendo con i numeri a quello che sembrava un sogno irraggiungibile.

Col passare del tempo, grazie al sostegno dei propri azionisti, ed alla dedizione dei suoi dipendenti, la Banca della Provincia di Macerata è riuscita a raggiungere livelli di sicuro interesse. Ha ampliato la propria attività con ulteriori due filiali e quattro Punto Servizi, rispondendo con passione alle esigenze della propria clientela.

Nonostante sia una banca molto giovane è riuscita con successo a superare la fase di crisi che ha caratterizzato l’economia del nostro Paese negli ultimi anni, dimostrandosi stabile e solida dal punto di vista patrimoniale.

Quest'anno, in occasione del proprio decennale, la Banca vuole festeggiare insieme ai suoi Azionisti e clienti il raggiungimento di questo importante traguardo. Per questo motivo la Banca ha deciso di organizzare una serie di eventi nelle principali piazze nelle quali è presente con Filiali o PuntoServizi presidiati da Promotori Finanziari.

L’apertura ufficiale dei festeggiamenti del decennale della Banca è affidata ad un convegno dal titolo “Profili a Confronto” il 16 maggio alle ore 18.15 presso il Teatro Lauro Rossi di Macerata, in collaborazione con la Compagnia di Musicultura.

Verranno affrontate le più attuali tematiche bancarie ed economiche, tramite il confronto tra esperti economico-finanziari per le scelte di finanza in un mondo complesso, caratterizzato da crisi bancarie, bail–in e tassi negativi. Ci si chiederà “come muoversi in un contesto così difficile in cui l’Europa non è mai d’accordo su nulla?”

L’incontro sarà accompagnato da intermezzi musicali a cura di Tony Felicioli (sax e flauto) e Lucio Matricardi (voce e piano) de “La Compagnia di Musicultura”.

Il convegno si aprirà con l’intervento di Giuseppe Boccuzzi – già alto dirigente della Banca d’Italia ed ora autorevole Direttore Generale del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi – a cui seguirà un dibattito fra due apprezzati giornalisti economici: Sebastiano Barisoni, Vice Direttore di Radio 24, nonché conduttore di Focus Economia, e Oscar Giannino, conduttore di varie trasmissioni su Radio 24 ed editorialista economico per il Messaggero, il Mattino, il Gazzettino e Panorama.

I festeggiamenti per il decennale della Banca della Provincia di Macerata continueranno poi per l’intero anno e coinvolgeranno tutte le piazze delle città in cui l’Istituto ha una Filiale o un Punto Servizi.

Con la collaborazione de La Compagnia di Musicultura, la Banca della Provincia di Macerata proporrà una serie di spettacoli musicali gratuiti che racconteranno la storia del nostro Paese attraverso la forza evocativa della canzone.

Gli spettacoli coinvolgeranno rigorosamente dal vivo i musicisti, gli interpreti e i narratori del noto Ensemble "La Compagnia", sotto la direzione artistica di Piero Cesanelli.

Pubblicato in Economia

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.632.365 / Fax 0737.616.301

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo