Pellegrinaggio Macerata-Loreto. La fiaccola nelle zone colpite dal sisma. A Camerino l'arrivo domani a Madonna delle carceri

Pellegrinaggio Macerata-Loreto. La fiaccola nelle zone colpite dal sisma.  A Camerino l'arrivo domani a Madonna delle carceri

In programma questo sabato 10 giugno il 39° Pellegrinaggio a piedi Macerata- Loreto. Oltre 200 i pullman ufficialmente iscritti provenienti dall’Italia e dall’estero.

Ieri, al termine dell’udienza generale in Piazza San Pietro Papa Francesco, presente una delegazione del comitato e i vescovi Vecerrica e Marconi, Papa Francesco ha benedetto la fiaccola portata dal giovane tedoforo Alessandro de Pascalis . Il Santo Padre ha poi salutato personalmente il gruppo di venti atleti della Fiaccola e la delegazione di volontari del Pellegrinaggio, presenti a Roma per l'occasione.

Quest’anno la fiaccola, prima di raggiungere sabato lo stadio Helvia Recina, incontrerà le popolazioni del centro Italia colpite dai terremoti di agosto e ottobre 2016. Era già avvenuto nel 1998 quando la fiaccola, dopo il sisma del 1997, si fermò ad Assisi, Foligno, Colfiorito, Serravalle e successivamente a L’Aquila negli anni 2009 e 2010.

Oggi tappa ad Amatrice, con i podisti della fiaccola accolti da Mons. Pompili, vescovo di Rieti e la celebrazione della santa messa. Domani, venerdì 9 giugno, passaggio a Norcia, Preci, Pieve Torina, Camerino con arrivi a San Severino Marche. A Camerino l’arrivo della carovana dei podisti della fiaccola è prevista intorno alle ore 16.00, a Madonna delle carceri.

“ I podisti sono un’ottantina, provenienti da varie regioni d’Italia- dichiara Paolo Cesanelli, responsabile della Fiaccola per il comitato Pellegrinaggio e al seguito della carovana -; l’intero gruppo è scortato da agenti della Polizia Stradale per tutto il percorso di 300 chilometri. Il Pellegrinaggio- prosegue Cesanelli – è l’occasione, per tutti i pellegrini che vi partecipano, di riscoprire il significato della propria fede attraverso il cammino che è una circostanza privilegiata per andare più a fondo nel proprio cuore, aiutati dalla guida del Pellegrinaggio che, per tutta la notte scandisce il tempo attraverso preghiere, canti e testimonianze. Questo è stato sempre il senso della marcia di fede, dalla prima edizione ad oggi e, la fiaccola che accompagna il cammino ( dalla staffetta podistica alla benedizione del santo Padre), vuole proprio creare sin dall’inizio un ponte tra tutti i pellegrini e la Santa Chiesa rappresentata dal Papa a Roma. Il passaggio nelle zone colpite dal sisma- conclude Cesanelli- è un piccolo segno, con il quale si vuole testimoniare la grande vicinanza di tutti noi (podisti della fiaccola, volontari del comitato e pellegrini) alle popolazioni fortemente colpite da un evento drammatico”. Sabato 10 giugno , dopo la tappa intermedia di Osimo, la fiaccola arriverà allo stadio di Macerata, dove verrà acceso il tradizionale tripode, prima della Santa Messa celebrata dal Cardinale Kevin Farrell

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.632.365 / Fax 0737.616.301

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo