“In cammino per rinascere ”. Successo per la seconda tappa “A piedi sull’antica via romano- lauretana” .

“In cammino per rinascere ”. Successo per la seconda tappa “A piedi sull’antica via romano- lauretana” .

La pioggia caduta nella notte e alle prime ore del mattino, non ha impedito l’avvio della seconda tappa dell’iniziativa " A piedi sull'antica via-rmano lauretana"

Percorrendo il tratto Serravalle di Chienti- Camerino, l’uscita della scorsa domenica ha riunito una cinquantina di camminatori. Perfetta l’organizzazione a detta di tutti i partecipanti, stanchi ma felici per l’aver condiviso un bel momento d’ aggregazione. Arrivo intorno alle 15.00 alla Rocca dei Borgia, accolti da una gustosa conviviale ristoratrice. Salite e tratti più difficoltosi dei circa 16 chilometri, sono stati serenamente affrontati anche grazie alla perfetta organizzazione e ai punti di ristoro, approntati con grande cura dalla Pro Camerino e dall’associazione Art Com.

FB IMG 1505719719082

Grazie al supporto e alla collaborazione dei comuni e delle proloco, del CAI e di tante associazioni, un ulteriore passo in avanti per il progetto di studio iniziato dalla Scuola di Giurisprudenza dell’università di Camerino ( che ha il ruolo di coordinamento con Emanuela di Stefano e Tiziana Croce, responsabili scientifiche).

IMG 20170917 WA0014

A Serravalle del Chienti, parole di apprezzamento per l’iniziativa da parte del sindaco Santamarianova il quale, dopo la benedizione del Padre Guardiano dei Cappuccini di Renacavata Giampiero Cognigni, ha voluto salutare di persona la partenza. Insieme ad appassionati della montagna, rappresentanti di diverse associazioni e dell’ateneo di Camerino, compresi alcuni studenti stranieri, in cammino anche il sindaco Franco Capponi e l’assessore alla cultura di Treia, comune che sarà arrivo e partenza delle prossime tappe. “ Siamo davvero felici perché è un progetto condiviso e partecipato con entusiasmo da parte di tutti gli esponenti dei comuni e dalle associazioni dell’antica via romano- lauretana – ha detto la prof.ssa Di Stefano- il che, rafforza la nostra convinzione che, se si lavora insieme, il progetto diventerà qualcosa di concreto e, soprattutto, strumento di valorizzazione dei territori e della loro rinascita. E’ un antico cammino che viene valorizzato – ha spiegato la prof.ssa - la cd. “via dritta” che è stata frequentata per oltre mille anni e della quale da un secolo e mezzo si sono perse le tracce. L’antica via di collegamento tra Loreto e Roma, ha dunque una base storica certa e intendiamo recuperarla e valorizzarla dal punto di vista turistico. Ci crediamo fortemente e siamo convinti che possa essere foriera di sviluppo economico e turistico”.

FB IMG 1505734140879

Esperti del CAI si stanno dedicando a tracciare il cammino, indicando anche i luoghi migliori, dal punto di vista paesaggistico e ambientale.

“Noi ci crediamo fortemente- ha detto Giulio Tomassini presidente CAI Camerino- Ci stiamo lavorando ormai da due anni con sopralluoghi,  ripetuti incontri e riapertura di sentieri. Il nostro territorio merita di essere riscoperto e frequentato e un piccolo assaggio lo abbiamo avuto anche domenica scorsa, con i panorami e gli scorci meravigliosi che si sono aperti davanti ai nostri occhi. Riuscito in pieno dunque il nostro intento di far conoscere il territorio e, inatteso, il successo della tappa, considerato anche il violento temporale di poche ore prima. Alla partenza eravamo una cinquantina; molte persone sono arrivate da lontano per percorrere con un bel passo i 16 chilometri. Abbiamo avuto il piacere di camminare accanto ad amministratori di città vicine. Stiamo stringendo rapporti con altre realtà e crediamo che il cammino possa essere il filo che sicuramente ci accomuna, capace di darci opportunità per un rilancio turistico”.

“ Camminare è sempre una bellissima esperienza e, quando si sta in compagnia, la fatica non si sente- ha commentato all’arrivo il consigliere comunale Leo Marucci-. Anche l’amministrazione camerte crede fortemente in questa bellissima iniziativa che– ha aggiunto -  amplifica la bellezza del paesaggio e del territorio e fa nascere tante collaborazioni. La via romano –lauretana nell’attraversare tanti comuni, coinvolge tutto il territorio; questa volta siamo partiti da Serravalle, nella prima uscita avevamo incontrato i sindaci di San Severino e Serrapetrona, l’8 ottobre arriveremo a Treia. Il territorio ci collega e fa incontrare tante persone che insieme si rafforzano e fanno nascere nuove idee”

“Qualche goccia di pioggia non ha scoraggiato una bellissima esperienza che ci ha fatto attraversare boschi e ambientazioni suggestive - ha commentato Dino Marinelli responsabile della protezione civile e accompagnatore Cai di San Severino Marche-”. Laterza uscitadi domenica 9 ottobrepercorrerà proprio il tratto San Severino-Treia. “ In questo caso – ha spiegato Marinelli- percorreremo circa 24 chilometri “turistici” su sentieri di campagna alla portata di tutti Partenza da piazza del Popolo davanti alla sede comunale e arrivo a Treia. intorno alle 15.00”.

Dopo San Severino -Treia, il 29 ottobre sarà la volta di Treia- Montefano e il 10 dicembre della tappa Montefano-Loreto. A primavera 2018, i cammini attraverseranno il territorio umbro-laziale: in programma la Roma-Spoleto e la Spoleto-Serravalle di Chienti.

croia e Germano

rocca

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.632.365 / Fax 0737.616.301

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo