Camerino. Sedi scolastiche pronte al suono della prima campanella per l'Istituto Comprensivo Betti

Camerino. Sedi scolastiche pronte al suono della prima campanella per l'Istituto Comprensivo Betti

E’ ufficialmente iniziato il conto alla rovescia per il suono della prima campanella. Dopo le difficoltà dell’anno passato, si riparte venerdì 15 settembre, con rinnovata energia. La ripresa delle attività scolastiche, a Camerino segna anzitutto qualche cambiamento per alcune sedi e, in particolare, per gli alunni delle elementari e medie, le cui strutture del centro storico, gravemente danneggiate e rese inagibili dal sisma, risultano nell’elenco delle scuole da ricostruire. L’Istituto comprensivo Betti sul territorio conta 11 plessi scolastici, di cui 4 scuole dell’infanzia, 4 della primaria e 3 della secondaria. I trasferimenti di alcune famiglie non hanno comunque pesato sui numeri che registrano un poco incisivo calo del 10 per cento. 

 “ E’ un po’ all’insegna della mobilità che si riapre il nuovo anno scolastico - dichiara il dirigente Maurizio Cavallaro-

A Camerino, continueranno a svolgere attività nella sede di via Battista Varano tutte le scuole dell’infanzia ( L’Aquilone e Ortolani); gli alunni delle elementari invece  inizieranno le lezioni in via Medici, nell’edificio che era destinato ad ospitare la Scuola Salvo D’Acquisto. Inoltre, in attesa che venga demolita la vecchia sede del centro storico e ricostruita la nuova a San Paolo, per i ragazzi delle medie la campanella suonerà ancora a Palazzo D’Avack in via Macario Muzio.

Quello che possiamo garantire come sempre e sin da subito - continua il preside-  è l’entusiasmo dei docenti, la professionalità e la voglia di dire che il nostro territorio, anche se ferito, è un laboratorio diffuso; ci troverete a studiare i monumenti, a guardare le bellezze che ci appartengono e ad utilizzare quanto c’è di buono, come la nostra prestigiosa università e le associazioni, con l’intento di cercare d’essere anche noi un piccolo motore di rinascita. Nessun problema dunque per l’avvio delle attività che ci vedono per tutti i plessi del comprensivo sostanzialmente sistemati in situazioni accettabili e dignitose. Piccolo cambiamento per la sede della primaria di Fiastra, dove la ripresa delle lezioni avverrà nel prefabbricato messo a disposizione dal comune. L’amministrazione comunale avrebbe voluto farci trovare un edificio nuovo ma i tempi si sono allungati; le necessarie verifiche e i controlli mirati delle  microzonazioni sismiche, hanno infatti portato ad escludere il terreno originariamente individuato e ad optare per un’area diversa. Sempre a Fiastra, la scuola dell’infanzia ripartirà provvisoriamente da “ Le casette” di Campobonomo, mentre a Serravalle, a disposizione sono ancora i funzionali fabbricati in legno risalenti al sisma del 1997, rimessi a nuovo dall’amministrazione comunale. Per Camerino naturalmente attendiamo fiduciosi la costruzione della nuovissima struttura di San Paolo i cui lavori inizieranno dopo lo smantellamento degli attuali moduli. Mi auguro di potervi sistemare tutto l’archivio di segreteria, contenente i registri degli anni passati e documenti importanti, materiale che ancora deve essere recuperato da via Pieragostini”.

Nell’attesa della costruzione della struttura a San Paolo, la sistemazione delle elementari nello stabile di via Medici, offre comunque garanzie di grande sicurezza. La nuovissima costruzione antisismica è molto funzionale ed accogliente. “ Grazie alla donazione di Total Erg- aggiunge Cavallaro- si è potuto dotare la struttura di due aule 2.0, caratterizzate da computer in rete e banchi circolari che favoriscono nuove possibilità di apprendimento Inaugureremo le due aule alla fine del mese di settembre e ne siamo particolarmente felici, perché c’è davvero bisogno di luoghi di apprendimento adeguati al cambiamento in atto, nel quale, ringraziando di cuore i benefattori, vogliamo inserirci con intelligenza e professionalità.   Il bello del nostro lavoro e di tutto l’ambiente scolastico- conclude- con uno sguardo trasognato al passato, è quello di guardare al futuro”. C.C.

.riaprono le scuole

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.632.365 / Fax 0737.616.301

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo