Pieve Torina Miss Italia 02

Notizie di cronaca nelle Marche

Una vera e propria denuncia quella che Coldiretti Macerata ha lanciato nelle utltime ore.

La siccità sta mettendo a dura prova le coltivazioni e le piantagioni, ma nelle ultime ore l'attacco dei lupi ai bovini al pascolo crea un danno insopportabile per gli agricoltori, incapaci e impossibilitati a difendersi dai branchi di lupi che si aggirano nelle colline di San Severino Marche.

Una mucca è stata sbranata dai lupi, la denuncia è arrivata da Coldiretti Macerata dopo la segnalazione giunta dall’allevamento di Renzo Turchi, alle pendici del monte San Vicino.

Il branco è penetrato nelle notte all’interno del recinto dove si trovava l’animale e l’ha attaccato e ucciso. Per l’allevatore sanseverinate si tratta del terzo episodio nel giro di tre mesi. “Non è più possibile continuare a lavorare in questa situazione, da maggio ad oggi ho perso due vitelli e una manza di razza bovina Marchigiana – spiega Turchi –. Un danno economico considerevole per un’azienda come la mia che opera nelle zone interne tra mille difficoltà”.

“L’ennesimo episodio che conferma come l’emergenza animali selvatici abbia oltrepassato i livelli di guardia – denunciano Francesco Fucili, presidente di Coldiretti Macerata, e il direttore Giordano Nasini -. L’aumento della pressione dei lupi e l’annosa e irrisolta questione del proliferare dei cinghiali stanno rendendo sempre più difficile l’attività delle aziende agricole senza che la pubblica amministrazione sia stata capace di porvi un freno”.

Pubblicato in Cronaca

Fiastra " vince " la gara sulla consegna delle casette.

Mercoledì prossimo, 23 agosto, verranno consegnate le chiavi delle prime dieci casette (SAE  cioè Soluzioni Abitative di Emergenza) del territorio del comune di Fiastra.

Si tratta dell’area realizzata a Polverina, dove troveranno posto dieci famiglie residenti nella stessa frazione, a San Lorenzo in Colpolina, a Collevecchio e a San Marco. L’area di Polverina sarà quindi la prima area SAE ad essere occupata nei comuni maceratesi del cratere. Una gara vinta anche grazie alla tenacia del sindaco Claudio castelletti e di tutto lo staff tecnico del comune. Un vero e proprio gruppo di lavoro che aveva l'obiettivo di " fare e fare presto ". 

Lunedì 21 invece si procederà con l’assegnazione delle casette dell’area SAE di Acquacanina e San Lorenzo ed entro la fine agosto verranno occupati anche gli appartamenti dell’area di Fiegni che sono stati già assegnati. L’area SAE di Fiastra, dove trovano posto 24 appartamenti, verrà consegnata entro il mese di ottobre, rispettando così le previsioni del crono programma divulgato qualche mese fa dalla Protezione Civile.

 

casette polverina 2SAE

Meno buone le notizie sulla ricostruzione della scuola, si allungano i tempi di realizzazione.

A seguito delle indagini geologiche, infatti, la ditta che ha in carico la costruzione del nuovo complesso scolastico sta studiando delle soluzioni consone per risolvere alcuni problemi tecnici che si sono presentati. Di concerto con le famiglie degli alunni, quindi, è stato deciso di allestire uno spazio provvisorio presso il modulo polivalente e a breve inizieranno i lavori per riadattare gli spazi in maniera opportuna e consentire, così, il regolare avvio dell’anno scolastico.

Per quanto riguarda i beni culturali, infine, dopo l’inserimento della Chiesa di San Lorenzo al Lago nel primo stralcio del piano di recupero dei beni culturali danneggiati dal sisma, è da poco giunta la conferma dell’inserimento nel secondo stralcio della Chiesa di San Paolo di Fiastra. 

Pubblicato in Cronaca

Una visita gradita dalle popolazioni e dai carabinieri del territorio ferito dal sisma del 2016 quella che il Comandante Generale dell’Arma dei CarabinieriGenerale di Corpo d’Armata Tullio DEL SETTE, ha voluto fare in alcuni comuni dove le caserme dei carabinieri sono state danneggiate dal terremoto.

Il comandante è tornato ancora una volta in provincia, per rinnovare il proprio sostegno, vicinanza e solidarietà ai carabinieri e a tutte le comunità colpite dal sisma ed è stata un’occasione anche per avere un quadro aggiornato sulle attuali problematiche e sulla situazione logistica delle Caserme Carabinieri.

Il Comandante Generale, accompagnato dal Comandante della Legione Marche, Generale di Brigata Fernando NAZZARO, e dal Comandante Provinciale di Macerata, Colonnello Stefano DI IULIOha visitato tutti i MAP ( moduli abitativi provvisori) , adibiti a caserma dell’Arma, che sono stati realizzati nelle varie località dell’entroterra maceratese ove le forti scosse hanno reso completamente inagibili gli originari edifici. La visita ha interessato la sede della compagnia di Camerino, ( sotto nella foto )

DSC 0463

delle stazioni di Pollenza, Caldarola, Sarnano, Fiastra, Pievebovigliana, Pieve Torina, Matelica, Visso e Ussita. 

( alcuni momenti della vsita del Generale Del Sette nella caserma di Caldarola guidata dal maresciallo Patrizio Tosti e la presenza del sindaco Giuseppetti) 

caldarola 4

carabinieri di Caldarola

Del Sette e il sindaco Giuseppetti

 

Il Generale Del Sette ha visitato anche le Stazioni dei Carabinieri Forestale di Fiastra, Pieve Torina, Camerino e la sede del Reparto Carabinieri  Parco Nazionale - "Monti Sibillini" di Visso – alla presenza anche del Comandante della Regione dei Carabinieri Forestale, Colonnello Fabrizio MARI e del Ten. Colonnello Roberto NARDI, Comandante del citato Reparto CC Parco Nazionale.  Il Comandante Generale si è recato anche a Muccia, ove ha incontrato i militari del distaccamento dell’11° Battaglione Carabinieri Puglia, dislocati in provincia per incrementare i servizi di prevenzione e repressione del fenomeno predatorio dello sciacallaggio.

( l'incontro nella caserma di Fiastra con il sindaco Claudio Castelletti )

fiastra sindaco Claudio Castelletti

 

fiastra del sette 2

fiastra 3

Il Generale Tullio DEL SETTE, in ogni caserma, è stato ricevuto dai rispettivi Comandanti di Compagnia e di Stazione, dal personale effettivo ai reparti, dalla rappresentanza militare, incontrando anche i Sindaci dei vari comuni interessati.

In tutti i reparti visitati, il Comandante Generale ha rivolto ai militari dell’Arma espressioni di ringraziamento per la preziosa e costante attività che quotidianamente svolgono al servizio della cittadinanza.

( La visita a Pieve Torina con il sindaco Gentilucci e il comandante della caserma Paolo Vallesi ) 

SINDACO pievetorina E DEL SETTE

 

PIEVETORINA DEL SETTE VALLESI

pieve torina del sette 4

 

DSC 0289

 

DSC 0278

ff

 

 

Pubblicato in Cronaca

Brutta disavventura quella vissuta da un quarantottenne di Monsano    nei cieli di San Ginesio. L’uomo, appassionato di parapendio, durante un’esercitazione di volo libero è precipitato nel “sentiero del capretto”, in territorio ginesino. Immediato l’allarme con l’intervento sul posto di una squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di Tolentino e dei sanitari del 118. I pompieri hanno provveduto al recupero del ferito che, viste le sue condizioni, è stato trasportato in eliambulanza all’ospedale regionale di Torrette dove l’uomo si trova ora ricoverato. Fortunatamente non è in pericolo di vita.

 

parapendio

 

Pubblicato in Cronaca

Intensa attività di prevenzione finalizzata al contrasto di spaccio di sostanze di stupefacenti per la compagnia dei carabinieri di Tolentino che dopo alcuni accertamenti ha arrestato un cittadino di origine albanese ( C. L. ) del 1980 residente a Macerata, zona sferisterio.

Il 36enne disoccupato, gia' noto alle forze ordine è stato intercettato nelle vicinanze di Tolentino, i militari lo hanno accompagnato nella sua residenza di Macerata dove in casa dell'albanese hanno rinvenuto gr. 10 di cocaina suddivisa dosi, contante per euro 1.650,00 di provenienza illecita e frutto di spaccio. Inoltre i militari hanno sequestrato 1 bilancino precisione, materiale atto al confezionamento dell dosi.

Ma tanto per non farsi mancare nulla, in una stanza erano ben nascosti anche un machete con una lama lunga 30 cm, un coltello bowie con lama di 23 cm.

Tutto il materiale è stato sottoposto al sequestro penale e le indagini in corso.

Sempre a Tolentino nel corso della mattinata, presso uffici della locale stazione dei carabinieri, una vedova pensionata del 1930, residente a Tolentino, ha denunciato di essere rimasta vittima di una truffa mercoledì 9 agosto. La donna ha riferito ai carabinieri che intorno alle ore 10:00 ha ricevuto una telefonata da un sedicente avvocato che la informava di un incidente stradale accaduto a suo nipote, senza specificarne generalità, e chiedendo una somma di euro 5.000,00 per risolvere la pratica e che nella sua abitazione sarebbe passato un uomo di sua fiducia per ritirare l'importo richiesto.

L'anziana donna consegnava ad un ignoto signore, volto parzialmente travisato, la somma contate di euro 700,00 che sarebbe servito per il primo acconto.

Solo due giorni dopo, l'anziana signora ha scoperto che era tutto un raggiro e che l'incidente del nipote era stato solo il pretesto per il raggiro.

La zona dove abita la signora è priva di videosorvegliata, la donna ha cercato di ricordare il volto e che tipo di uomo era. Intanto sono scattate le ricerche e le indagini sull'episodio.

I carabinieri ricordano, soprattutto alle persone sole ed anziane, di non fidarsi del primo sconosciuto che suona alla porta e tanto più di consegnare denaro contante a sconosciuti.

- Per furto aggravato, venerdì scorso una cittadina romena del 1984, residente a Roma, disoccupata e incensurata, è stata denunciata per furto nel supermercato “ Ipersimply” in contrada Cisterna. La donna aveva sottratto beni per un valore complessivo di euro 150,00.

La refurtiva è stata restituita al supermercato e la donna consegnata al giudice che ora deciderà il provvedimento nei confronti della donna

- Delitto colposo, è questa l'accusa per l'operaio maceratese che il 31 luglio ha cusato l'incendio presso un fienile di San Severino Marche.

Dopo gli accertamenti eseguiti sul luogo dell'incendio i militari appuravano che l'operaio impegnato nelle opere di saldatura presso il locale di stoccaggio di paglia e fieno all'interno del capannone di proprietà della ditta “ Promozioni immobiliari srl” di Osimo, attualmente in uso dalla società agricola “Am4” di Treia, produceva scintille che innescavano l'incendio che ha mandato in fumo tutto il raccolto e procurato danni pari a euro 650.000,00 circa. Secondo gli accertamenti il capannone era assicurato. 

Crontolli da jesi

I militari della stazione dei carabinieri di Montecarotto, diretti dal Ten. Maurizio Dino-Guida,  hanno arrestato in flagranza di reato per furto M.P. quarantatreenne jesino con diversi precedenti specifici.

Alcuni residenti , intorno alle 21.45 segnalavano alcuni rumori sospetti in via Colocci n.6, immediatamente i militari operanti si dirigevano verso il luogo segnalato per verificare l’accaduto e appena giunti sul posto notavano una grossa pietra in strada e diversi vetri infranti a terra appartenenti a una finestra di una associazione culturale.

Sospettando che il malfattore potesse essere ancora all’interno i carabinieri decidevano di procedere silenziosamente per cercare di cogliere il ladro sul fatto e infatti proprio grazie alla loro particolare accortezza dopo essere saliti al primo piano dell’edificio, in una delle numerose stanze controllate, sorprendevano il soggetto intento a rovistare nei cassetti munito di una piccola torcia tascabile.

Immediatamente veniva bloccato e trovato in possesso di circa 100 euro e alcuni accessori per computer.

Portato in caserma per ulteriori accertamenti, successivamente veniva dichiarato in arresto per furto e condotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari come disposto dal P.M. di turno in attesa del rito direttissimo.

 

Pubblicato in Cronaca

Tempi duri per tutti tranne per i furbetti che approfittano dei serbatoi altrui per " limitare " i costi del vivere quotidiano.

Ma anche per i " furbi " la vita non è così semplice come sembrerebbe.

I Carabinierii di Staffolo, da tempo, erano sulle tracce di un ladro di gasolio, che aveva fatto “visita” a molte aziende della zona.

Giovedì scorso, un imprenditore agricolo che ultimamente aveva già subito alcuni furti anche consistenti di gasolio (100 e 500 litri), ha chiamato il 112 per segnalare dei movimenti sospetti nei pressi della sua casa colonica ed in particolare di aver notato la presenza di una torcia elettrica nelle vicinanze.

Una pattuglia dei carabinieri, diretta dal maggiore Pasquale Cerfolio, si recava sul posto e i militari  notavano un Fiat Scudo furgonato di colore giallo parcheggiato in senso opposto al loro senso di marcia ed all’interno un individuo (A.V.M. 38 enne romeno) risultato abitante proprio a Staffolo.

Alle domande dei militari sui motivi della sua presenza, l’uomo non sapeva fornire una valida giustificazione, dando anzi banali quanto fantasiose giustificazioni.

Il forte odore di gasolio, unitamente al fatto che il tappo del serbatoio del suo veicolo era bagnato di carburante, così come la ruota posteriore sinistra,il tutto lasciava supporre l'attività illecita.

I carabinieri hanno inoltre verificato che dalla cisterna del gasolio era stato tolto il tappo a vite, mentre da una pompa fuoriusciva ancora del carburante.

Anche il proprietario dell'azienda agricola, intervenuto anch’egli sul posto, accertava l’ammanco di gasolio. I militari hanno provveduto ad arrestare il romeno per furto aggravato continuato, addebitandogli anche tre furti avvenuti tra febbraio e luglio 2017.

Per il giovane romeno il P.M. ha disposto l’arrestato presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari, in attesa della condanna prevista per la giornata di oggi.

Pubblicato in Cronaca

Minaccia con un coltello e con una bomboletta spray una giovane donna, rubandogli la borsetta, ma viene arrestato dai carabinieri.

L’episodio si è verificato al Pronto Soccorso dell’ospedale Bartolomeo Eustachio di San Severino Marche dove un disoccupato maceratese di 48 anni, incensurato, si è reso protagonista di episodi di minaccia e furto nei confronti di alcune pazienti che erano in attesa di ricevere cure dai sanitari. Oltre alla ragazza, infatti, anche altre due donne hanno subito minacce, ma sono riuscite a fuggire dal reparto e ad allertare i carabinieri. Una volta giunti sul posto i militari arrestava l’uomo in flagranza di reato e restituivano i beni alla legittima proprietaria. Il maceratese si trova ora agli arresti domiciliari.

Pubblicato in Cronaca

Tragedia sfiorata a Montefano per un cinquantatreenne. L’uomo era intento a raccogliere frutta da un albero quando ha perso l’equilibrio cadendo dalla pianta e infilzandosi in una sottostante ringhiera di ferro. Immediatamente allertati sul posto sono giunti i vigili del fuoco e personale del 118. I pompieri hanno provveduto a tagliare le sbarre in ferro della ringhiera e a liberare l’uomo. Subito si alzava in volo l’eliambulanza che provvedeva al trasporto del ferito all’ospedale di Torrette dove l’uomo è stato sottoposto ad intervento chirurgico per essere liberato dai ferri.

Pubblicato in Cronaca

Dirigenti, tecnici e atleti della Nazionale Italiana di Ginnastica Artistica sono giunti a Camerino nel pomeriggio di questo mercoledì 9 agosto per una visita di solidarietà alla città ducale, gravemente ferita dal terremoto, e alla sua università. La delegazione, guidata dal Presidente della Federazione Ginnastica d'Italia Gherardo Tecchi, è stata ricevuta presso la sede del Coc dal sindaco Gianluca Pasqui, che ha illustrato la situazione attuale in cui versa Camerino e le prospettive della ricostruzione. Successivamente, accompagnati dal rettore di Unicam Flavio Corradini, dal rettore eletto Claudio Pettinari, dal presidente del Cus Camerino Stefano Belardinelli e dal segretario generale Roberto Cambriani, gli ospiti hanno visitato la zona rossa per poi recarsi presso gli impianti sportivi universitari in località Le Calvie.

"Ho provato sentimenti contrastanti e forti emozioni- così il cav. Gherardo Tecchi - perchè vedendo un borgo bello e importante come Camerino ridotto nello stato attuale stringe il cuore. Sono, tuttavia, fiducioso perchè vedendo quello che sanno fare gli abitanti di Camerino, la sua università ritengo che il futuro della città sia davvero in buone mani. Visitando, poi, gli impianti sportivi del Cus, sicuramente all'avanguardia, ritengo che come Federazione Ginnastica d'Italia, la più antica delle Federazioni nazionali, organizzeremo qualche evento importante anche a Camerino, magari nel 2019 quando la nostra federazione celebrerà i 150 anni dalla sua costituzione".  

Pubblicato in Cronaca

Il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, ha proclamato il lutto cittadino per domani (mercoledì 9 agosto) in concomitanza con i funerali di Andrea Falistocco, il giovane settempedano morto domenica scorsa in un incidente in moto. Interpretando il dolore e lo sconcerto dell’intera comunità ed evidenziando il turbamento che il lutto ha suscitato, facendosi portavoce del comune e diffuso sentimento della popolazione, anche in segno di profondo rispetto e di partecipazione al dolore della famiglia, il primo cittadino settempedano in un’Ordinanza ha stabilito che venga osservato un minuto di silenzio in tutti gli uffici pubblici alle ore 9,45. Nella stessa Ordinanza i cittadini tutti, le organizzazioni politiche, sociali e produttive, sono state invitate a esprimere la loro partecipazione al lutto. Da ultimo i titolari di attività commerciali sono stati invitati ad osservare la chiusura delle stesse al passaggio del corteo funebre che muoverà alle ore 9,30 dalla camera mortuaria dell’ospedale civile “Bartolomeo Eustachio” verso la struttura provvisoria della Parrocchia di San Severino Vescovo – Opera “Don Orione” dove, alle ore 9,45 circa, sarà celebrata una Santa Messa.

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 3

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.632.365 / Fax 0737.616.301

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo