Notizie di cronaca nelle Marche

 

Incidente mortale a Poggio Sorifa, frazione di Fiuminata . Vittima un ragazzo di soli 16 anni che,in sella alla sua Honda 125, mentre percorreva la strada,provinciale 361, per cause in corso d’accertamento, ha perso improvvisamente il controllo del mezzo. Il ragazzo, Edoardo Duri, è caduto dalla due ruote ed ha battuto violentemente il capo sul guard rail. Letale deve essere stato proprio il colpo subito alla testa; nonostante il giovane indossasse il casco, gli operatori del 118 giunti sul posto per i soccorsi, non hanno potuto che constatare la morte del sedicenne. Sul luogo dell’incidente, per i rilievi , i Carabinieri della Compagnia di Camerino

Pubblicato in Cronaca
Giovedì, 29 Settembre 2016 17:23

Un Bel Forte in gioco dedicato ai più piccoli

Domenica 2 Ottobre l’Amministrazione Comunale in collaborazione con la Probelforte e l’Unione Montana dei Monti Azzurri e con l’aiuto di tanti volontari ha deciso di dedicare anche quest’anno una giornata completamente destinata al mondo dei più piccoli, realizzando la terza edizione di “Un Bel Forte in Gioco”.

Nel pomeriggio dalle ore 15,30 tutti a Belforte nella piazza Umberto I, dove il caratteristico borgo sarà allestito per raccogliere i tanti bambini che avranno la possibilità di passare un pomeriggio all’insegna dell’allegria ma soprattutto del gioco creativo e didattico.

L'evento sarà caratterizzato da iniziative principalmente di tipo ludico, educativo, creativo, espressivo e del mondo circense inoltre non mancherà il consueto momento di riflessione per i genitori, per l'occasione è stata organizzata una conferenza tematica alle ore 16.30 presso la sala ex oratorio dal titolo "L’ ultima sfida educativa Smartphone e Tablet” alla presenza del Primario di Pediatria dell'Ospedale di Macerata dott. Paolo Francesco Perri, della dott.ssa Maria Selliti Psicologa dell’età evolutiva dell’Ospedale di Macerata e del dott. Mauro Pincherle Neuropsichiatra Infantile dell’Ospedale di Macerata.

Il ricavato dell'evento grazie sponsorizzazioni private e raccolta fondi sarà utilizzato per l'acquisto di materiale didattico per le scuole del Comune di Belforte del Chienti e per aiutare le scuole dei Comuni terremotati maggiormente colpiti.

L’Amministrazione Comunale coglie l’occasione per ringraziare tutti quelli che hanno dato il loro sostegno e contributo.

Pubblicato in Cronaca

Un idraulico di 35 anni di Tolentino è finito in manette con l'accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. I carabinieri hanno, infatti, scoperto all'interno del suo furgone destinato all'attività lavorativa oltre 400 pasticche di ecstasy destinate allo sballo della movida lungo la costa. Il lavoro di idraulico gli consentiva di spostarsi nel territorio provinciale e di utilizzare tale copertura per l'attività di spaccio. I carabinieri della compagnia di Tolentino, insieme ai colleghi della polizia giudiziaria presso la procura di Macerata, che da tempo nutrivano sospetti sul 35enne, lo hanno così pedinato e fermato a Civitanova per un controllo. L'approfondita perquisizione veicolare ha consentito ai militari di scoprire l'ingente quantitativo di ecstasy nascosto all'interno del pannello del portellone posteriore del furgone. Così l'uomo è stato arrestato e condotto al carcere di Camerino.

 

(Il maggiore Cosimo Lamusta comandante della Compagnia Carabinieri di Tolentino)

 

Maggiore Cosimo Lamusta

Pubblicato in Cronaca

Duemila persone si preparano ad invadere il centro storico di Camerino per il tradizionale appuntamento della Festa della Laurea Unicam

E’ prevista sabato 1 ottobre la cerimonia di consegna delle pergamene di laurea ai neo dottori dell’anno accademico 2015-2016 e si calcola che almeno 2000 persone giungeranno a Camerino per l’occasione; nutrito il numero di parenti e amici che accompagneranno gli oltre 300 tra laureate e laureati provenienti da tutta Italia che, nel corso della festosa cerimonia, riceveranno la pergamena direttamente dal Rettore Flavio Corradini, presenti il Pro Rettore Vicario Claudio Pettinari, il Direttore Generale Luigi Tapanelli e i Direttori delle 5 sedi di ateneo.

L’ inaugurazione ufficiale sarà come sempre a cura del Coro Universitario che intonerà il “ Gaudemus igitur”, si terrà quest’anno nel Quadriportico del Palazzo Ducale.

Dopo tante edizioni al Centro Culturale Benedetto XIII in località Colle Paradiso, la cerimonia di consegna dei titoli di studio conseguiti nel corso dell’ultimo anno accademico, si trasferisce nel cuore della città.

“ Una giornata molto importante che svolgiamo ormai da anni- commenta il Rettore Flavio Corradini- . E’ l’occasione per incontrare di nuovo i nostri ex studenti e le loro famiglie, insieme ai quali vogliamo condividere la gioia di ricevere un diploma che attesta l’impegno delle giovani generazioni. E’ anche l’opportunità per augurare a loro una brillante vita professionale, continuando a far sentire la presenza della nostra università, anche post laurea. L’impegno del nostro ateneo- aggiunge Corradini- si traduce anche in una serie di iniziative pensate proprio per accompagnare ragazze e ragazzi nel mercato del lavoro, attraverso i sistemi di produzione. Siamo felici della straordinaria partecipazione di quest’anno, tant’è che per l’evento abbiamo pensato una location all’aperto. La cerimonia infatti si terrà nel Quadriportico del Palazzo ducale nel cuore della città e, - sottolinea Corradini- oltre a festeggiare i neolaureati saremo lieti di ospitare il sistema imprenditoriale marchigiano. Sarà l’occasione per consegnare dei premi ad imprenditori di spicco dei nostri sistemi produttivi e che hanno garantito continuità nella partecipazione, nella passione, nell’impegno e nella collaborazione con l’università di Camerino da più di cinque anni. Rispetto agli anni passati che hanno registrato intorno alle 1200 presenze , la festa del diploma di quest’anno ha visto l’adesione di 800 persone in più , quindi saremo veramente in tanti. Colgo l’occasione- conclude il Rettore- per invitare le attività commerciali ad organizzarsi per l’accoglienza del consistente numero di persone in arrivo. Sarà una festosa invasione del centro storico”.

Pubblicato in Cronaca

Sarà reso operativo entro pochi giorni il container mobile, collocato nel piazzale della Vittoria;vi sarà ubicato l’ufficio postale sostitutivo di Poste Italiane. Dotato di collegamento satellitare è in grado di offrire alla clientela i principali servizi postali e finanziari; l’ufficio mobile, approntato a seguito dell’inagibilità della sede del centro storico in piazza Umberto I, andrà ad aggiungersi intanto alla soluzione adottata in via provvisoria nella sede di via Giacomo Leopardi, aperta tutti i giorni. La direzione di Poste italiane, subito dopo il sisma del 24 agosto si è subito attivata per garantire la continuità del servizio alla clientela, organizzandone anche il rafforzamento attraverso la riapertura dello sportello di Canepina- Mergnano, operativo sei giorni a settimana.

Pubblicato in Cronaca
Martedì, 27 Settembre 2016 10:16

Furti in auto, arrestato un 40enne di Falconara

I carabinieri di Chiaravalle hanno arrestato in flagranza di reato un 40 enne di Falconara Marittima, sorpreso mentre, dopo aver infranto il vetro di un'autovettura, rubava una borsa lasciata dalla proprietaria a bordo. Il ladro, vistosi scoperto, ha tentato la fuga, ma è stato inseguito dai militari, raggiunto e bloccato. Perquisito gli è stata trovata addosso, nascosta sotto il giubbotto, la borsa con all’interno i documenti intestati alla proprietaria dell’autovettura. Così l'uomo è stato arrestato con l'accusa di furto aggravato e condotto ai domiciliari.

Nel corso di successivi controlli i carabinieri di Santa Maria Nuova hanno denunciato 5 persone, 4 stranieri ed una italiana, accusati di frode informatica. I militari durante perquisizioni personali e domiciliari hanno rinvenuto nella loro disponibilità una carta di credito clonata con la quale avevano prelevato circa 3mila euro dal conto corrente di un 70 enne del luogo. Nel corso dello stesso servizio i militari hanno anche denunciato una donna colombiana, clandestina sul territorio nazionale, già destinataria di un provvedimento di espulsione.

I militari della Stazione di Montecarotto hanno invece denunciato due marocchini per ricettazione. Durante una perquisizione i carabinieri hanno rinvenuto in loro possesso un telefono cellulare rubato ad una ragazza 20 enne del luogo.

Infine i militari di Serra de’ Conti hanno denunciato un 40 enne senegalese per furto aggravato. Nel corso di una perquisizione lo straniero è stato trovato in possesso di un telefono cellulare rubato poco prima a danni di una donna del luogo.

Pubblicato in Cronaca

Il personale della Stazione forestale di Ancona, con la collaborazione dei veterinari della

Clinica Veterinaria Dorica di Ancona, ha ridato la libertà ad uno splendido esemplare femmina

di Falco di Palude, rinvenuto in gravi difficoltà al largo del Capoluogo da un’imbarcazione del

CNR; l’animale al momento del rinvenimento galleggiava, probabilmente esausto a causa del

prolungato digiuno,dovuto alla lunga migrazione che spinge i rapaci, in questo periodo, a

spostarsi dai paesi dell’Est- Europa ad areali più caldi del bacino del Mediterraneo meridionale.

Il falco è stato “ripescato” e consegnato al personale del Corpo Forestale dello Stato in servizio

presso la Centrale Operativa Regionale che ha provveduto a trasferirlo presso la Clinica

Veterinaria Dorica di Ancona, dove è stato ricoverato per alcuni giorni per gli accertamenti e le

terapie del caso.

Nutrito e medicato dallo staff della clinica, il raro esemplare di rapace è stato rimesso in

condizione di riprendere il suo volo verso il Sud; quindi è stato liberato, su di un pianoro del

Parco del Conero.

Nelle ultime ore inoltre è stato soccorso un esemplare di martin pescatore, rinvenuto da

un’agente della Guardia di Finanza presso una banchina del Porto di Ancona. L’esemplare

in palese difficoltà è stato soccorso dal personale del Nucleo Operativo CITES del Corpo

forestale di Ancona, che, per le cure del caso, ha provveduto ad affidarlo al centro di

soccorso fauna selvatica dell’E.N.P.A..

 

martin Pescatore

Pubblicato in Cronaca

Salta l'accordo per salvare i posti di lavoro dei 71 addetti dell’ex cementificio Sacci di Castelraimondo acquisito dalla Cementir; è l'esito dell'incontro che si è avuto lunedi 26 settembre tra Regione Marche, responsabile del Personale e sindacati di categoria. L’ azienda non ha dunque ascoltato nessuna richiesta per salvare il lavoro e la produttività del cementificio. “ Purtroppo abbiamo “firmato” il mancato accordo sulla mobilità- afferma Jonatan Ghergo della Rsu dello stabilimento- A ottobre saremo tutti licenziati. Anche a fronte dell' ultima proposta della Regione che offriva (a noi e dunque anche all’azienda) tre mesi di cassa integrazione in deroga, per cercare di trovare un accordo, l'azienda ha rifiutato, motivo per cui ora è libera di licenziare. Non hanno minimamente considerato l’aspetto umano della vicenda- sottolinea Ghergo- e questo ci lascia con l’amaro in bocca” . Stand by del sito è quanto chiede l’azienda. Produzione o bonifica, nelle richieste della Regione.

“ Le autorizzazioni ambientali – spiega Ghergo- sono composte di alcune fasi: se l’azienda non si fa più carico di alcun lavoratore e continua con le procedure di chiusura, non ci sono più motivi per tenere uno stabilimento in stand by senza il personale; a questo punto la Regione è tenuta ad andare avanti con la procedura di bonifica, secondo le norme esistenti. Oggi era l’ultima occasione- dichiara il portavoce della Rsu- non ci resta che vigilare a che la Regione sia attenta nel percorso della vicenda Cementir- Sacci. Non vorremmo che l’azienda, una volta liberatasi di tutto il personale, abbia in realtà altre mire che aggravino di più la situazione. Al momento non siamo a conoscenza di progetti dell’azienda; quel che sappiamo è che noi chiedevamo di lavorare e seppure i problemi economici del momento non avrebbero permesso all’azienda di ripartire, magari si poteva riuscire a prendere del tempo, al fine di vagliare altre soluzioni. L’azienda invece- conclude Ghergo- non ha intenzione di riaprire, né adesso, né ha fornito indicazioni per il futuro. Quello che accadrà nel sito di Castelraimondo, non è dato sapere, ma quel che è sicuro è che in quella zona e in quello stabilimento, non ci sarà lavoro per moltissimi anni”.

Pubblicato in Cronaca

Incidente sulla superstrada 77 tra le uscite di Tolentino zona industriale e Pollenza. Vi è rimasto ferito un centauro sessantaquattrenne il quale, in sella alla sua potente Kawasaki, per cause in corso d'accertamento da parte della polizia stradale, perso il controllo della sua moto, è finito contro il guard rail. Violento l'impatto, a seguito del quale, l'uomo è caduto rovinosamente a terra. Immediati i soccorsi; sul luogo dell'incidente oltre al personale del 118 e alla polizia stradale anche i vigili del fuoco del Distaccamento di Tolentino. Il centauro è stato trasportato in ambulanza all'ospedale di Macerata per le cure del caso. Avrebbe riportato diverse fratture ma non sarebbe in pericolo di vita.

Pubblicato in Cronaca

Rapina a Matelica nella filiale della Veneto Banca, sita in corso Europa, dove hanno agito tre banditi, due uomini e una donna Entrati nell'istituto di credito, uno dei tre, armato di un pezzo di vetro ha minacciato dipendenti e clienti. Il malvivente ha poi colpito alla nuca la direttrice dell'istituto di credito, forse temendo che la stessa stesse allertando i carabinieri, prima di fuggire con un bottino che, stando a quanto è dato sapere, sarebbe di circa duemila euro. La donna è stata in seguito soccorsa dal personale del 118 giunto sul posto insieme ai militari dell'arma che stanno indagando alla ricerca dei rapinatori. I malviventi sarebbero fuggiti utilizzando una Fiat Panda di colore bianco, dove ad attenderli, con tutta probabilità, era un complice.

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 4

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.632.365 / Fax 0737.616.301

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo