Contram, 40 anni di storia

20 Dic 2017
1253 volte
Contram, 40 anni di storia

Un pomeriggio di festa nel quartier generale di Camerino, in località le Mosse. Per celebrare i 40 anni di Contram, la società di trasporti la cui attività, iniziata nel lontano 1977, ha portato l'azienda camerte a divenire nel tempo una delle aziende pubbliche più importanti del settore. Oltre 200 dipendenti, migliaia di chilometri percorsi ogni anno, una rete di trasporti che copre gran parte della regione con collegamenti quotidiani con Roma e altre importanti città d'Italia, un servizio ecomiabile svolto durante l'emergenza terremoto. La società presieduta da Stefano Belardinelli festeggia, dunque, il quarantennale con una cerimonia svoltasi alla presenza del Governatore delle Marche Luca Ceriscioli, del sindaco di Camerino Gianluca Pasqui, dell'arcivescovo Francesco Giovanni Brugnaro e dei tantissimi dipendenti che hanno fatto grande l'azienda.

 

contram sciapichetti

 

"Un grande evento non solo per l'azienda Contram ma anche per tutto il territorio – così Marco Moscatelli, presentatore del pomeriggio di celebrazioni – Un'azienda cresciuta tantissimo in questi ultimi anni, che è riuscita ad ottenere grandi risultati, ma soprattutto che è stata vicina ad un territorio messo in ginocchio dal sisma. Inoltre, grazie all'impegno di tutti, dal presidente Belardinelli a ogni singolo dipendente, Contram è riuscita a mettersi in vetrina con ottimi risultati, divenendo una delle aziende di primo piano nel traposto pubblico".

 

contram martini

 

Un'azienda dinamica, come tiene a sottolineare lo stesso presidente Stefano Belardinelli. "Siamo nel pieno dell'attività per trasportare tante persone che hanno bisogno degli autobus che sempre più diventano momenti di socialità visto il non facile contesto in cui viviamo – le sue parole – Nonostante un territorio che sembra essere in continua emergenza Contram non si ferma, non fa interruzioni di pubblico servizio, ma cammina sempre e ovviamente ci riesce grazie anche alla collaborazione degli enti locali, in primis la provincia che garantisce la percorribilità delle strade. Cito l'esempio dello scorso 18 gennaio quando, mentre a Rigopiano tante persone, anche nostri conterranei, morivano nella tragedia dell'Hotel, gli autobus Contram provvedeva all'evacuazione della frazione di Bolognola minacciata dal rischio valanga. Quindi l'ordinarietà della nostra attività che ci fa guardare avanti verso progetti e tecnologie sempre nuove. Siamo nel territorio a 360 gradi, anche sui temi dello sport e della socialità. Per questo abbiamo associato la nostra azienda con la Lube, squadra che nel volley ci rappresenta in Europa e nel mondo".

 

pulman lube

 

Si dice "orgoglioso di far parte di questa azienda" Mario Polliccelli, che continua: "una realtà legata al territorio dove ho trovato persone attaccate al lavoro, legate al territorio e all'idea che dobbiamo tener duro per riuscire a superare tutto ciò che ci è caduto sopra in questo ultimo anno".

"Dopo tanta sofferenza finalmente un momento di festa che appartiene non solo alla città e al territorio, ma all'intera nazione – l'intervento del sindaco di Camerino Gianluca Pasqui - Questa azienda costituisce la dimostrazione di come, quando si è bravi, si riesce a portare avanti una struttura con grandissimo successo e ottimi risultati".

 

pongetti

 

40 ANNI DI CONTRAM – 120 ANNI DI ESPERIENZA NEL TRASPORTO PERSONE

Le società antenata della Contram sono:

V. Perogio e C. – Società trasporti automobilistici Macerata STAM anno cositutzione 1908

SAUM (Società Automobilistica Umbro Marchigiana) anno costituzione 1923

9 maggio 1977 nasce CON.TR.A.M. Consorzio Trasporti Alto Maceratese

Giugno 1991 inaugurazione nuova sede in Via Le Mosse in Camerino

30 giugno 1999 nasce Contram Spa Società per Azioni

Aziende controllate Contram SpA: Contram Servizi s.r.l. e Contram Mobilità s.c.p.a.

Aziende inglobate in Contram: ditta Gentili Mario di Serravalle di Chienti, SIAMC di Corridonia, ramo d’azienda della V. Perogio e C. – Società trasporti automobilistici Macerata STAM, Cooperativa autoservizi pubblici di Fabriano, ramo d’azienda ASTEA di Recanati, Farabollini s.r.l. di Treia

Anno 2005 realizzazione nuova sede di Corridonia vicino uscita SS77 Macerata sud – Corridonia

Aziende partecipate Contram: Area di Sosta Settempedana s.r.l., Conerobus S.p.a., Settempedana Sosta e Manutenzioni s.r.l., Terminal Marche Bus s.c.a.r.l., Tran s.c.a.r.l., Vector One s.c.a.r.l.

3 presidenti: Domenico Cavallaro, Armando Ottaviani e Stefano Belardinelli

21 soci

214 dipendenti

1 sede principale: Camerino

12 sedi operative e depositi Bolognola, Civitanova Marche, Corridonia, Fabriano, Fiuminata, Loreto, Matelica, Recanati, San Martino di Serravalle di Chienti, San Severino Marche, Treia, Visso.

210 AUTOBUS

90 LINEE EXTRAURBANE

7 SERVIZI URBANI: Camerino, Fabriano, Matelica, Recanati, Porto Recanati, San Severino Marche e Treia

7.074.956 KM ANNUI PERCORSI NEL 2016

6.921.391 UTENTI/PASSEGGERI TRASPORTATI NEL 2016

Circa 18 milioni di euro di fatturato

Sperimentazione nuovi servizi: trasporto a chiamata, progetto Twist, Discobus, Muoviti Sicuro, Skibus, 3 presìdi un unico ospedale, Unicam Mobilità, UnicaMovimento.

Collaborazioni con Università di Camerino: contratti di ricerca e sviluppo, “Progetti Eureka” con Università e Regione Marche, Contratti di ricerca, borse di dottorato con l’Università di Camerino, collaborazioni con spin-off dell’università di Camerino.

Progetto Aree Interne con Capofila l’Unione Montana Marca di Camerino.

Verranno rinnovati gli impianti secondo quanto previsto da Industria 4.0,

Progetti sull’elettrico, e-bike, bus elettrici, ecc.

APP di Contram Mobilità lanciata nel mese di settembre 2017

Nel corso del 2017 i verificatori hanno svolto attività di formazione specifica mirata su come affrontare e gestire situazioni critiche e attività formative «sul campo» per il miglioramento delle abilità relazionali anche per superare differenze linguistiche, religiose e culturali al fine di evitare che diventino ostacoli relazionali.

EMERGENZA TERREMOTO 1997

Settembre 1997: a seguito del terremoto la sede della società ospita la Comunità Montana di Camerino, per un breve periodo il Comune, allestisce 120 posti letto all’interno del garage e altri spazi per la preparazione e distribuzione del cibo.

EMERGENZA TERREMOTO 2016

Subito dopo le scosse del 26 ottobre 2016 la Contram spa diventa sede del COC (centro operativo comunale), ma anche presidio di sicurezza e socio sanitario (presenza di vigili del fuoco, carabinieri, medici, farmacia, protezione civile regionale, protezione civile nazionale, ecc.). Contram nelle ore immediatamente successive ai gravi eventi sismici del 26 ottobre, oltre a mettere a disposizione le proprie strutture di Camerino per la gestione dell’emergenza, ha anche immediatamente fornito gli autobus per far riparare dalla pioggia battente le persone dei paesi dell’entroterra che si trovavano in strada. Fin dalle ore 6.00 del 27 ottobre Contram si è adoperata per spostare verso Ancona e verso Roma gli studenti universitari presenti a Camerino al fine di permettere loro di far ritorno alle proprie abitazioni; contemporaneamente, seguendo le direttive impartite dalla Protezione Civile ha portato avanti le operazioni di trasferimento degli sfollati dall’entroterra verso le strutture alberghiere della costa.

Il Servizio Protezione Civile della Regione Marche ha affidato a Contram S.p.A. una significativa parte dei servizi di trasporto persone in emergenza. Contram S.p.A., i suoi lavoratori, consulenti e personale tutto si è spesa con grande generosità nei confronti del proprio territorio e della propria gente, non lesinando supporto e sostegno, ma cercando sempre di salvaguardare l’attività d’impresa e il suo patrimonio.

L’azienda ha immediatamente accolto le necessità delle scuole di ogni ordine e grado con l’istituzione di servizi speciali per garantire il proseguo delle attività ai ragazzi. Così come le esigenze dell’Università di Camerino ovvero favorire gli studenti che hanno deciso di rimanere a Camerino nelle strutture ancora agibili (il campus universitario e alcuni collegi) e supportare tutti coloro che non hanno più la possibilità di alloggiare a Camerino istituendo dei servizi giornalieri di collegamento in orario universitario sulle principali destinazioni (Macerata, Civitanova, Porto Recanati, Loreto, Ancona, Senigallia, Jesi, Fabriano, Comunanza, Amandola e Ascoli).

I collegamenti proseguono ancora oggi con circa 217.000 persone trasportate, 1.170.000 km percorsi, 16 linee attive e 27 autobus impiegati (dati riferiti al solo mese di settembre 2017)

 

Radioc1inblu

Radio FM e Internet
P.za Cavour, 8
62032 Camerino (Macerata)

Tel. 0737.633.180 / 335.536.7709

radioc1inblu@gmail.com

L'Appennino Camerte

Settimanale d'informazione
Piazza Cavour, 12
62032 Camerino (MC)

Tel. 0737.632.365 / Fax 0737.616.301

appenninocamerte@gmail.com

Scopri come abbonarti

Questo sito utilizza i cookie

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni Per saperne di piu'

Approvo